Italia

Italia

Cdm, via libera al decreto Ristori ter da 2 miliardi

Salgono da 1,4 a circa 2 miliardi le risorse a disposizione per il Decreto Ristori

0

0

0

0

0

Cdm, via libera al decreto Ristori ter da 2 miliardi Cdm, via libera al decreto Ristori ter da 2 miliardi

ROMA - Salgono da 1,4 a circa 2 miliardi le risorse a disposizione per il rafforzamento del Decreto Ristori che il governo ha varato nella notte. Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, ha approvato un decreto-legge (Decreto Ristori ter) che introduce misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.Il testo interviene con un ulteriore stanziamento di risorse, pari a 1,95 miliardi di euro per l’anno 2020, destinato al ristoro delle attività economiche interessate, direttamente o indirettamente, dalle misure disposte a tutela della salute, al sostegno dei lavoratori in esse impiegati, nonchè con ulteriori misure connesse all’emergenza in corso.

Il Governo ha richiesto, per l’anno 2020, ’’l’autorizzazione al ricorso all’indebitamento di 8 miliardi di euro in termini di indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche e di fabbisogno e di 5 miliardi di euro per il saldo netto da finanziare del bilancio dello Stato, in termini di competenza e in termini di cassa’’.

0

0

0

0

0

Miliardi
Ristori
Libera
Italpress
Decreto ristori ter
Commenti
Cdm, via libera al decreto Ristori ter da 2 miliardi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Decreto Ristori, domande per contributo a fondo perduto: a chi spetta
News Successiva
Contributo a fondo perduto per Partita Iva: a chi tocca, requisiti e domanda