Attualità

Modica, ricostituzione componenti Commissione Fondazione Giovan Pietro Grimaldi

Ente di assistenza e beneficenza

0

0

0

0

0

Modica, ricostituzione componenti Commissione Fondazione Giovan Pietro Grimaldi Modica, ricostituzione componenti Commissione Fondazione Giovan Pietro Grimaldi

Ricostituzione dei componenti della Commissione di Amministrazione della Fondazione Giovan Pietro Grimaldi. Ente di assistenza e beneficenza

Modica -  Per quanto riguarda la ricostituzione dei componenti della Commissione di Amministrazione della Fondazione Giovan Pietro Grimaldi, al fine di evitare il diffondersi di  errate informazioni circa il funzionamento e l’organizzazione della Fondazione Grimaldi corre obbligo, da parte dello scrivente Presidente ff , rilevare  quanto segue: la Fondazione Grimaldi è un Ente di assistenza e beneficenza inserita nell’elenco delle IPAB regionali ma, a seguito dello statuto vigente approvato dal Presidente della Regione Siciliana con proprio decreto del  25 novembre 1985, ha perso le caratteristiche di benefi-cenza e assistenza divenendo di fatto un ente culturale  gestito e governato  da una pro-pria Commissione di amministrazione. Detta Commissione decide sui programmi e sulle strategie da perseguire in ottemperanza alle norme ed alle indicazioni dello Statuto,  senza subire  alcun  tipo  di  “padronage”  da parte dagli enti ( Comune, Tribunale e Università) che provvedono alla sola designazioni dei componenti.

Anche per tale ragione possiamo affermate che la Fondazione Grimaldi  è un bene che appartiene esclusivamente alla nostra comunità essendo nata dalla volontà privata e personale di un benefattore, il Prof. Giovan Pietro Grimaldi,  espressa nel testamento olografo del 15 agosto 1912. In questa sede, anche  per il rispetto degli gli organi  che  hanno già  provveduto alla de-signazione dei componenti della Commissione di amministrazione ( Università , Tribunale e Corte di Appello ) ci sembra corretto informare circa l’iter della procedura alla luce delle comunicazioni ufficiali pervenute in  Fondazione. L’Assessorato competente  ha comunicato, cosi come prevede l’art 9 dello Statuto, che a seguito dello scadere del quadriennio di nomina, il Presidente del Tribunale di Ragusa ha già designato come  componente della Commissione di amministrazione il giudice Andrea Reale ( primo magistrato nella storia della  Fondazione ad essere designato quale componente ) ed  ha  altresì, comunicato che il Presidente della Corte di Appello di Cata-nia ha designato l’avvocato Salvatore Campanella (in possesso  degli ulteriori  requisiti previsti dalla normativa di riferimento per i soggetti designati ad essere componenti di  IPAB). Il Magnifico Rettore dell’Università di Catania ha designato la prof.ssa Anna Ma-ria Grimaldi, direttore del dipartimento di fisica  e astronomia dell’Ateneo catanese. Queste importanti e qualificate designazioni non sono state né casuali né occasionali ma frutto di lungimirante intuizione tenuto conto degli impegni e degli obiettivi, oltre a quelli previsti dallo statuto,  a cui è chiamata la nuova Commissione di Amministrazione come risulta dagli atti e dai provvedimenti posti in essere nel quadriennio u.s. ed  in particolare: riconoscimento della personalità giuridica di diritto privato al fine di chiudere  in maniere definitiva  la condizione “ibrida” che si trascina dal 1985 di ente di benefi-cenza ed assistenza inserita tra le IPAB ed ente culturale;  collaborazione con l’Università Catania per la nascita di un campus di respiro inter-nazionale di fisica, chimica ed astrofisica, così come convenuto nel corso della con-segna del premio di Fisica il 29 settembre 2019 con il Rettore Prof. Francesco Priol; rinnovo della convenzione con il Dipartimento di Scienze Agrarie, visto che da oltre 5 anni la Fondazione non ospita più la Sezione di Scienze Agronomiche del Diparti-mento di Scienze agrarie chimiche e delle produzioni animali  per la mancata mani-festazione di interesse ad avere una sede a Modica; Rivisitazione dello Statuto per adeguare alcune norme  alle nuove esigenze gestionali, sempre  in maniera comparativa con le norme testamentarie originarie per non di-scostarsi dalla volontà del testatore.  Per queste importanti ragioni, le caratteristiche distintive e qualificanti  della  prossima  Commissione di Amministrazione  non possono non prescindere,  a mio parere,  da im-portanti competenze giuridico – gestionali oltre che tecnico scientifiche che con la neces-saria autorevolezza del ruolo dovranno interloquire con importanti organi istituzionali come la Regione e l’Università. Apprendiamo dagli organi di stampa che anche il Comune di Modica ha designato gli altri due componenti mancanti, il Prof. Domenico Pisana e la Prof.ssa Mariapina Ruta entrambi docenti di scuola secondaria di secondo grado, che verranno a completare la rosa  dei designati. L’assessorato competente, accertati il possesso dei  requisiti di legge di tutti e 5 i nominati, provvederà ad emettere il decreto di nomina dei componenti della Com-missione di Amministrazione.  La Commissione di amministrazione, nella sua autonomia decisionale, dopo che si è for-malmente insediata, eleggerà all’interno dei suoi componenti  il Presidente, che rappre-senta l’istituzione e cura l’esecuzione delle deliberazioni della Commissione di Ammini-strazione oltre ad essere colui che interloquisce con gli organi  istituzionali esterni alla Fondazione . 

0

0

0

0

0

Commenti
Modica, ricostituzione componenti Commissione Fondazione Giovan Pietro Grimaldi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Pozzallo, sindaco riceve Comandante del 62° reggimento Fanteria Sicilia Aurelio Costa
News Successiva
Vittoria, Rosario Amarù nuovo comandante della Polizia Locale