Italia

Lamorgese: Era rischioso arrestare Castellino durante la manifestazione

Lamorgese: Ribadisco la piena solidarietà alla Cgil, alle forze di polizia

0

0

0

0

0

Lamorgese: Era rischioso arrestare Castellino durante la manifestazione Lamorgese: Era rischioso arrestare Castellino durante la manifestazione

ROMA - ’’Ribadisco la piena solidarietà alla Cgil, alle forze di polizia e ai 38 operatori rimasti feriti. Il prossimo 29 ottobre presenterò qui una dettaglia informativa che si avvarrà delle relazioni. Gli elementi acquisiti consentono di focalizzare l’attenzione su Giuliano Castellino. Castellino è destinatario di Daspo, con obbligo di soggiorno, integrato a restrizioni alla mobilità dalle 21 in poi. La decisione di procedere nei suoi confronti non è stata ritenuta percorribile nella considerazione che un evento coercitivo in un contesto di eccitazione rischiava di generare azioni con la conseguente degenerazione dell’ordine pubblico. La condotta di Castellino nel successivo assalto alla sede della Cgil lo ha portato all’arresto e la sua posizione è al vaglio della magistratura. Preciso che Castellino è stato oggetto di diverse segnalazioni’’.

Ad affermarlo la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, rispondendo nel corso del question time alla Camera a una interrogazione della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sulla gestione dell’ordine pubblico in occasione della manifestazione di Roma del 9 ottobre scorso e in ordine allo scioglimento di associazioni sovversive.

0

0

0

0

0

Castellino
Arrestare
Lamorgese
Italpress
Articolo diItalpress

Collaboratore

Commenti
Lamorgese: Era rischioso arrestare Castellino durante la manifestazione
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Bonus risparmio idrico o bonus bagno da 1000 euro: che cos'è e come averlo
News Successiva
Green pass, Letta: Non vaccinarsi non è motivo per bloccare il Paese