Cronaca

Raid Gela, danneggia bar e ristoranti: preso devastatore seriale

Anche oggi danni in alcuni locali

0

0

0

0

0

Raid Gela, danneggia bar e ristoranti: preso devastatore seriale Raid Gela, danneggia bar e ristoranti: preso devastatore seriale

Ancora danni nei confronti di bar e ristoranti di Gela. Anche questa mattina, come nei giorni scorsi, la città si è svegliata con alcuni locali del centro storico devastati. Sembra che ad entrare in azione sia sempre la stessa persona un minorenne con problemi psichici. Il devastatore seriale è tornato a colpire provocando danni ai titolari di esercizi commerciali già in ginocchio a causa della pandemia da Covid 19. "La vicenda del giovane gelese con noti ed evidenti disturbi mentali che, a distanza di un mese circa, riesce, in meno di 24 ore, a devastare per due volte, indisturbato, il centro storico e la seconda volta addirittura in prima serata - ha detto il sindaco Lucio Greco - fa emergere in maniera drammatica due gravissime carenze che stanno diventando nella nostra città delle vere emergenze.

La prima è quella del sistema sanitario, sfiancato dall'emergenza Covid ma che già prima mostrava lacune importanti; la seconda è la mancanza di un numero congruo ed adeguato di forze dell'ordine deputate all'ordinario controllo". "Pertanto, chiedo un intervento del dipartimento di salute mentale per rendere inoffensivo il giovane e l'immediato ripristino della psichiatria. - aggiunte il sindaco - Battaglia, quest'ultima, che ci siamo intestati da tempo e che ora chiede una decisa accelerazione".

0

0

0

0

0

Raid gela
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Raid Gela, danneggia bar e ristoranti: preso devastatore seriale
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Controlli Interforze al Mercato di Vittoria
News Successiva
Incidente mortale Vittoria: si costituisce una donna