Attualità

Ragusa, Adesso Basta chiede riconoscimento per due donne scomparse

E donatrici di organi

0

0

0

0

0

Ragusa, Adesso Basta chiede riconoscimento per due donne scomparse Ragusa, Adesso Basta chiede riconoscimento per due donne scomparse

Ragusa - In un periodo tragico della storia mondiale, che vede cifre enormi di contagi di ricoverati e di morti, non possono e non devono sfuggire anche le storie intime, silenziose, dovute a malattie che non sono il contagio da coronavirus e che purtroppo continuano a provocare le loro vittime. Due di queste, Giovanna Jenny Ardiri e Graziana Mattei, vengono ricordate dall’associazione #adessobasta  che si fa promotrice di una encomiabile iniziativa.

E scrive al Sindaco di Ragusa per chiedere il giusto riconoscimento per queste due donne “Egr. Sig. Sindaco, nel particolare momento che anche la nostra collettività sta attraversando, alla nostra associazione #ADESSO BASTA RAGUSA sembrerebbe opportuno, se non doveroso, dare il giusto risalto al gesto di grande altruismo e di profondo significato solidaristico che la prematura morte di due giovani donne quarantenni, Giovanna Jenny Ardiri e Graziana Mattei, ha assunto per noi tutti. Lavoratrici, mogli e madri mancate ai loro cari ma che, per scelta, hanno voluto donare i loro organi a tante persone che, grazie a questo atto, continuano a vivere.

Chiediamo semplicemente che Lei, Sig. Sindaco, come primo cittadino di questa città e, quindi, come rappresentante di noi tutti, si faccia portatore di un gesto simbolico di riconoscenza e testimonianza che ricordi e renda merito a Jenny e Graziana per sottolineare, in tempi di sacrifici e privazioni, il loro gesto d’amore che rimanga come esempio di generosità per i loro, ma anche, per i nostri figli”. (da.di.)

 

0

0

0

0

0

Adesso basta
Donne scomparse ragusa
Lettera sindaco ragusa
Commenti
Ragusa, Adesso Basta chiede riconoscimento per due donne scomparse
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Coronavirus Comiso, controlli serrati a Pasqua e Pasquetta
News Successiva
Pozzallo, il sindaco depone una corona al cimitero per tutti i defunti FOTO