Politica

Terremoto politico a Modica: dopo la seduta di Consiglio

La nota del gruppo di maggioranza

0

0

0

1

0

Terremoto politico a Modica: dopo la seduta di Consiglio Terremoto politico a Modica: dopo la seduta di Consiglio

Terremoto politico a Modica dopo la seduta di Consiglio comunale. "Alcuni articoli di oggi sul Consiglio comunale di Modica di giorno 13 Gennaio, connotano il solito fare delle opposizioni, alla disperata ricerca di visibilità e che, pur di averla, non disdegnano di denigrare la nostra città, “gemellandosi” con chi ci insulta e ci offende". E' quanto si legge nella nota del gruppo di maggioranza consiliare diramata oggi. "L’altro ieri sera in Consiglio, - si legge nella nota del gruppo di maggioranza -  è semplicemente successo che abbiamo

ritenuto, come maggioranza, inutile discutere del nulla, visto che qualunque cosa fosse venuta fuori da quella mozione che abbiamo chiesto di rinviare, non avrebbe avuto ragion d’essere prima della decisione del TAR, unico organo chiamato a decidere sulla legittimità per la realizzazione dell’impianto di Biogas. Facile da capire e da accettare, almeno che il PD di Modica e i suoi sodali, non ritenessero che dovevamo pensarla come loro e imporci di ritirare in autotutela ciò che invece, riteniamo debba avere il via libera o meno dagli organismi preposti. E comunque semmai queste opposizioni avessero ritenuto “ineluttabile” parlarne, avrebbero potuto farlo, invece di uscire dall’aula, improvvisarsi cameraman e raccogliere gli improperi contro Modica degli astanti pozzallesi e magari godendo pure, di ciò che urlavano contro il Sindaco e contro la nostra città.

Una opposizione inconsistente e priva di idee del consiglio comunale di Modica…disposta a tutto pur di andare contro il sindaco e contro la nostra maggioranza!  Assomigliando quasi a “quel tale che pur di fare un dispetto alla moglie …”. Per il resto, rispediamo al mittente l’accusa che il PD ci ha rivolto, di essere “supini” a qualcuno e semmai decidessimo di esserlo, lo siamo a Modica e ai Modicani e non certo, come loro, a chi da un bel pò di giorni, coglie ogni occasione utile e meno utile, per scaricare veleno su Modica e sulle nostre istituzioni, facendolo a casa nostra, nella casa dei Modicani , come è successo l’altro ieri sera, grazie alla compiacenza del PD che li plaude e alla stampella di chi, smartphone alla mano, ha girato per i corridoi di palazzo San Domenico, raccattando lamentele e insulti contro di noi, postandoli in diretta sulla pagina FB,

difendendo Pozzallo contro Modica, dopo che un anno e mezzo fa, aveva chiesto consenso a Modica e alla sua gente per votarlo come Sindaco ..e poi ci si chiede perché è stato sonoramente bastonato dall’elettorato modicano! Questa è la verità e finchè Modica lo vorrà, da questi scranni difenderemo sempre la NOSTRA CITTA’.  Ad altri, invece il compito di fare da cassa di risonanza agli insulti contro Modica, contro i Modicani e contro chi, con dignità tutta rossoblù, rappresenta la nostra città!".

0

0

0

1

0

TerremotoConsiglio comunaleMaggioranza
Commenti
Terremoto politico a Modica: dopo la seduta di Consiglio
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Ragusa, Eugenia Spata e Clorinda Arezzo: i due nuovi assessori
News Successiva
Ragusa, il partito della Meloni con Eugenia Spata