Appuntamenti

Sagra del miele a Sortino: tre giorni dedicati al nettare degli Dei

Dal 27 settembre

Prenderà il via venerdì 27 settembre la 39ma edizione della Sagra del miele a Sortino, che per tre giorni sarà la patria del nettare degli dei.

Apertura venerdì alle 19,30 con l'inaugurazione e l'inno nazionale a cura della scuola flauti del I comprensivo Columba, diretta dal prof Sebastiano La Rosa con successiva apertura degli stand del miele, dell'enogastronomia, di mostre e musei. Alle 21 in piazza Santa Sofia la cerimonia con il 25° anniversario del gemellaggio con delegazione tedesca, francese e lituana e la partecipazione del gruppo musicale “La Serenata” per una giornata inizia in corso Umberto alle 17 con la presentazione del libro “La mia notte sulla luna” di Annamaria Piccione.

Sabato riapertura stand alle 16, convegno sull'apicultura alle 16,30 al palazzo storico della municipalità e alle 18,15 premiazione del concorso Grandi mieli d'Italia “3 gocce d'oro” sezione grandi mieli di Sicilia. Alle 18,30 degustazione guidata dei mieli siciliani vincitori del concorso, quindi spazio alla musica in città: alle 20 spettacolo musicale “Janga band trio” in piazza IV novembre e con la “Blu band” in corso Umberto, mentre è quello de “I cumpari” il gruppo musicale itinerante che sarà presente anche la domenica sera. Chiusura alle 21 con “I replay in concerto: 50 anni di Pooh” in piazza Santa Sofia.

Domenica stand aperti già alle 10,30, sfilata del gruppo fokloristico “Augustafolk” alle 11 in corso Umberto che alle 17,30 vedrà sfilare carretti siciliani. Alle 20 spettacolo musicale “Giuseppe La Rosa band” in corso Umberto mentre la chiusura è affidata al concerto di Manuela Villa in piazza Santa Sofia. Tanti anche gli eventi collaterali, con l'apertura dei musei, mostre mercato al palazzo storico, degustazioni, personali di pittura, esposizione di gioielli e passeggiata gratuita la domenica mattina. “Sarà il week end più dolce dell'anno – le parole del sindaco, Vincenzo Parlato - Oltre a miele, "spiritu de fascitrari", sanfurricchi, pignuccata, piretti, pizzoli dolci e salati, 'mpanate, 'nfigghiulati potranno essere gustate tante altre delizie”.