Emerse problematiche e proposte

Il M5S in Tour a Modica Alta

Nei giorni scorsi il tour del Movimento 5 Stelle nel quartiere alto della città

Continua il tour del M5S Modica “La Città Virtuale diventa Reale” per quartieri, zone e frazioni della città. Nello scorso weekend del 16 e 17 marzo, il tour ha fatto tappa a Modica Alta, dove il Consigliere Comunale, Marcello Medica, accompagnato da attivisti del M5S Modica, ha incontrato per le strade non solo tanti passanti ma anche numerosi commercianti e artigiani.

Sono emerse, congiuntamente alle tante croniche problematiche, anche molte proposte condensate nei seguenti dieci punti: 1) Potenziamento dei servizi turistici, connesso principalmente, ma non solo, alla fruizione del complesso monastico di Santa Maria del Gesù; i bus turistici, insieme al trenino barocco, potrebbero lasciare i visitatori nel punto sommitale e di maggior rilievo artistico così che tanti di loro potrebbero ridiscendere anche a piedi verso il centro storico di Modica Bassa; questo favorirebbe i commercianti e gli artigiani, costituendo un fattore di rivitalizzazione del tessuto urbano di quell’area. 2) Valorizzazione turistica del Belvedere del Pizzo, attraverso il suo abbellimento e l’attivazione di percorsi pedonali da e per Modica Bassa.

3) Riutilizzo degli ampi locali dell’ex Ospedale S. Martino, adeguati negli anni passati per accogliere l’Università di Scienze Politiche, per allocare oggi, ad esempio, il Liceo Artistico; l’edificio, infatti, è adatto a questo specifico uso e presenta una dimensione probabilmente adeguata alle esigenze di spazi laboratoriali ed aule consone agli usi richiesti. 4) Ristrutturazione e utilizzo dei locali dell’ex Albergo dei Poveri e del Palazzo Napolino-De Naro Papa per svariati fini, sociali, culturali o anche scolastici. 5) Questione sicurezza: potenziamento dei controlli anche attraverso un adeguato sistema di videosorveglianza. 6) Introduzione di sostanziali sgravi fiscali a favore dei proprietari di case abitative per favorire il ripopolamento della vasta area di Modica Alta. 7) Controllo assiduo dei VV.UU. contro i parcheggi selvaggi e in particolare quelli sui marciapiedi o davanti ai varchi delle strette viuzze della zona.

8) Completamento dei lavori, rimasti in sospeso, presso la scuola Piano Gesù. 9) Istituzione di Zone a Traffico Limitato come nel caso di via Blandini, che in tal modo diventerebbe via di emergenza soprattutto per i mezzi di soccorso. 10) Rifacimento del geodetico ad oggi fuori uso, dotando nuovamente Modica Alta di una struttura sportiva utilizzabile anche in inverno. Anche per le numerose istanze e proposte emerse da questa terza tappa del tour, il Consigliere Medica ha inviato una lettera ufficiale al Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, e per conoscenza alla Presidente del Consiglio Comunale, Carmela Minioto.