Cultura

Modica, dal primo maggio si potrà visitare l'orologio e giardini del Castello

Lo annuncia il sindaco Ignazio Abbate

Un altro tassello viene messo al suo posto nel grande mosaico che è il Castello dei Conti di Modica. Da mercoledi 1 maggio, in occasione della festa dei lavoratori, saranno aperte al pubblico due zone particolarmente significative: l’orologio ed i giardini.

Il primo, uno dei simboli di Modica più ammirato e fotografato, è stato recentemente interessato da un’accurata opera di restauro che lo ha riportato agli antichi splendori. I secondi, in stato di semiabbandono e impraticabili al pubblico, sono stati sistemati e resi fruibili. “Dal primo di maggio – annunciano il Sindaco e l’assessore Monisteri – tutti i visitatori potranno usufruire della vista impagabile che si ha dalla torre dell’orologio e passeggiare per i giardini terrazzati che sono stati creati. Tali spazi a verde saranno in futuro a disposizione della cittadinanza per eventi culturali, spettacoli musicali e teatrali.

L’obiettivo è quello di vivere il nostro Castello 365 giorni l’anno non solo da un punto di vista turistico ma anche culturale. Invitiamo tutti, compresi naturalmente i nostri concittadini, a recarsi al Castello a partire dal Primo di Maggio per poter visitare anche queste altre zone fin qui interdette”