Roma

Pd: Zingaretti voglio cambiare sede, serve sbaraccare e ricostruire

ospite a Che tempo fa su Rai 1

Zingaretti: "Vorrei cambiare la sede nazionale del Pd di via del Nazareno e costruire delle sedi in cui il primo piano sia destinato al co-working delle idee. Luoghi dove si chiedono alle persone le buone idee. Dobbiamo sbaraccare e ricostruire. Credo che in questa nuova fase dobbiamo aprire una bella e nuova sede, un luogo dove fare assemblee".

Lo ha detto il segretario del Pd e governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, ospite a Che tempo che fa su Rai1. Parlando di Pd il neo segretario ha ragionato: ""Io in 10 anni ho fatto l'amministratore, non ho avuto paura di dire una cosa semplice: voltiamo pagina e ora cambiamo e unita', due grandi questioni che hanno offeso un popolo stanco delle divisioni, dei litigi e stanco di vivere in un eterno presente dove si parla solo del presente o peggio del passato. Ora basta. "Ho molta fiducia, sicuramente spalanchero' porte e finestre per costruire una forma di partito radicalmente diversa, costruiremo grandi forum tematici rivolti anche a chi non e' iscritto".

Zingaretti nel corso dell'intervista ha ribadito il no a qualsiasi accordo con il Movimento cinque stelle: "Io parlo tutti i giorni con gli elettori dei 5 Stelle, ho grandissimo rispetto per coloro che votano M5S e Lega ma non credo sia possibile una alleanza con il M5S perche' sono complici dello sfascio del paese". Per Zingaretti infine "la Tav penso che si fara' perche' il vero capo di questo governo si chiama Salvini. Si fara' pero' proiettando in Europa un'Italia che non si merita di essere presentata cosi' perche' siamo un grande paese, si fara' ma facendoci perdere un sacco di tempo".

(ITALPRESS)