44esima edizione della FAM

Fiera Agroalimentare Mediterranea a Ragusa: 3 giorni da record

Giornate ricche di eventi

Anche il numero di visitatori della 44^ Fiera Agroalimentare Mediterranea, decine di migliaia, conferma un’edizione da record. Tre giornate ricche di eventi che hanno attirato un numero incredibile di persone a conferma di una realtà che rappresenta a pieno titolo la più importante realtà fieristica del settore del bacino del Mediterraneo.

Il Foro Boario di contrada Nunziata non si era mai visto così affollato di espositori e di visitatori. Ieri nella terza ed ultima giornata dell'evento i bus navetta messi a disposizione dal Comune hanno fatto avanti e indietro fino a tarda sera per trasportare quanti hanno voluto assistere ai tanti eventi che hanno caratterizzato il ricchissimo calendario della F.A.M. Ieri la mattinata è stata dedicata alla premiazione dei vincitori dei vari concorsi e alla sfilata e premiazione dei campioni e delle campionesse delle razze bovine, equine e asinine.

Per la gara di valutazione morfologica i vincitori sono stati gli allievi dell'Istituto Tecnico Agrario "Q. Cataudella" di Scicli per la razza Frisona, mentre per la Pezzata rossa i vincitori sono stati gli allievi dell’istituto Professionale di Stato "P. Grimaldi" di Modica e per la razza Bruna i ragazzi dell'Istituto di Istruzione Superiore "G.Ferraris" di Ragusa. Di questa commissione giudicatrice avrebbe dovuto far parte Jacopo Palazzolo il ragazzo 14enne tragicamente scomparso in una azienda di Modica e i vincitori hanno voluto donare il riconoscimento ricevuto ai familiari del giovane. Il Concorso “Q&E”, qualità ed esposizione dei prodotti agroalimentari, riservato alle aziende espositrici del settore agroalimentare, è stato vinto dall’azienda agricola "Dolcissima, mandorla degli Iblei" di Rossella Scollo.

Il concorso “Meccanizzazione agricola: Innovazione e sicurezza” giunto alla sua quarta edizione, riservato alle aziende espositrici di attrezzature, macchinari e loro componenti destinati all’impiego in agricoltura e zootecnia, è stato assegnato invece all’azienda "Biomeccanica dei Grani Srls". Il concorso per il formaggio “Ragusano DOP”, fiore all’occhiello della provincia di Ragusa ha visto al primo posto l’Azienda Agricola Zootecnica di Carmelo Massari.Un premio è stato assegnato a Luciano Burderi responsabile dell’organizzazione degli spettacoli equestri che hanno arricchito il programma della Fiera Agroalimentare Mediterranea. Premi fedeltà anche per gli espositori degli animali di bassa corte: Giovanni Gulino, Giovanni Gurrieri, Concetta Passalacqua e Giuseppe Distefano.Toccante il momento del Memorial Giovanni Spadola dedicato al padre della zootecnia ragusana conosciuto da tutti come "Ziu Gghiuanni" scomparso qualche mese fa.

A ritirare il rionoscimento ieri c'è stata la moglie, la signora Giorgia Caccamo, accompagnata dai nipoti.Decine di premi sono stati consegnati agli allevatori dei campioni e campionesse delle varie razze presenti in Fiera. All’azienda agricola Bocchieri Francesco e Luciano è andata la coppa per il campione assoluto tori della razza Modicana, a Tina Biazzo il riconoscimento per la campionessa assoluta vacche della “Pezzata rossa”, all'azienda agricola Tumino Giuseppe il premio per la campionessa assoluta vacche e a Giovanni e Aldo Campo il primo premio per la Frisona italiana. Campione assoluto junior per la Charolaise il bovino di proprietà dell’azienda Zirone di Rosa Maria Curcio, mentre per la Limousine nella stessa sezione, è stato premiato Lucio Dimarco. Campione assoluto della mostra è stato un meraviglioso esemplare di Charolaise di proprietà di Giorgio Tumino. Per la razza equina tra i premiati Avola, Gianchino, Guastella e Leggio.

Infine premi all’asino ragusano, i riconoscimenti sono andati all’azienda Leggio di Maria Grazia Tumino e ad Angelo Di Martino. Tutti i dettagli dei campioni e campionesse premiati li troverete sul sito della FAM. Da evidenziare infine il grande successo di pubblico riscosso anche da tutti gli eventi collaterali alla Fiera come la “didattica del gusto”, le manifestazioni equestri, organizzate con la collaborazione del Consorzio Provinciale Allevatori di Ragusa, i laboratori “mani in pasta”, con la collaborazione delle massaie che praticano la cucina della tradizione, gli eventi educativi dedicati agli allievi delle scuole elementari, svolti con la collaborazione del Corfilac, la “fattoria didattica”, realizzata con la collaborazione di numerosi allevatori presenti alla Fiera. Questa 44^ edizione della F.A.M. si è distinta anche per le presenze illustri e per l'importanza delle dichiarazioni rilasciate dai rappresentanti istituzionali che hanno partecipato all'evento organizzato dalla Camera di Commercio del Sud est. Dall'On. Maria Marzana Componente della Commissione Agricoltura alla Camera a Roberto Nocentini Presidente dell'Associazione Italiana Allevatori, dall'Assessore regionale all'Agricoltura Edy Bandiera, agli on. Innocenzo Leontini, on. Giorgio Assenza, on. Orazio Ragusa, all'on. Nello Dipasquale.

Vicinanza alla manifestazione è stata dimostrata anche dalla presenza del Sindaco del Comune di Ragusa Giuseppe Cassì e del Commissario del Libero Consorzio Salvatore Piazza e del Presidente della Banca agricola popolare di Ragusa Arturo Schininà. Sul futuro della F.A.M. hanno avuto modo di esprimersi in questi giorni anche i vertici della Camera di Commercio del Sud Est con in testa il Presidente Pietro Agen che, accompagnato dal segretario generale Alfio Pagliaro, ha annunciato interessanti novità che lasciano ben sperare per la ulteriore crescita dell'evento, così come ha fatto l'aassessore regionale Bandiera. Dichiarazioni e annunci che lasciano ben sperare anche la dottoressa Giovanna Licitra dirigente della Camera di Commercio e responsabile organizzativa della F.A.M. che già ha iniziato a lavorare per la prossima edizione.  (Foto Famragusa)