Italia

Mattarella alle Nazionali di pallavolo: Esempio per l'Italia

Complimenti al presidente del Coni, Malagò, al presidente federale Manfredi

0

0

0

0

0

Mattarella alle Nazionali di pallavolo: Esempio per l'Italia Mattarella alle Nazionali di pallavolo: Esempio per l'Italia

ROMA - ’’Complimenti al presidente del Coni, Malagò, al presidente federale Manfredi, alle squadre, ai capitani e ai CT Mazzanti e De Giorgi. Avete reso onore alla maglia italiana. Grazie per il significato che avete attribuito alle vostre vittorie, perchè avete vinto sempre nettamente e con spirito sportivo’’. Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha ricevuto al Quirinale le due nazionali di pallavolo che a settembre hanno vinto i campionati europei maschili e femminili. ’’Le due finali le avete vinte in rimonta - ha aggiunto il Capo dello Stato - significa avere determinazione e controllo delle emozioni’’. Mattarella ha ricordato l’incontro del 2018, sempre al Quirinale, con le azzurre vicecampionesse del mondo. ’’La medaglia d’oro sfumò contro la Serbia, questa volta avete vinto a Belgrado. Vi invito a non pensare troppo a Tokyo, nelle grandi competizioni può succedere di incontrare squadre in giornata di grazia.

Quando posso, e quando qualche emittente televisiva, purtroppo di rado, trasmette le partite, io vi seguo sempre. E vi dico che i premi individuali a questi Europei sono anche premi alla squadra, perchè le individualità si esprimono al massimo quando la squadra gioca a livelli alti’’.

0

0

0

0

0

Pallavolo
Nazionali
Mattarella
Italpress
Articolo diItalpress

Collaboratore

Commenti
Mattarella alle Nazionali di pallavolo: Esempio per l'Italia
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Registrati 1.772 casi di Covid e 45 morti, prosegue trend discendente
News Successiva
Eutanasia, Cei: Referendum inquieta, è sconfitta umana