Politica

Vaccino Covid

Basta con la bufala della chiusura del centro di vaccinazione a Scicli

Lo afferma il deputato Orazio Ragusa

0

0

0

0

0

Basta con la bufala della chiusura del centro di vaccinazione a Scicli Basta con la bufala della chiusura del centro di vaccinazione a Scicli

“Basta con la bufala della chiusura del centro di vaccinazione a Scicli”. E’ quanto afferma l’on. Orazio Ragusa che, piuttosto, da giorni si sta battendo per fare in modo che lo stesso centro possa essere potenziato grazie al supporto proveniente dall’Asp. “Non si può gestire la politica – sottolinea il parlamentare all’Ars – con le sciocchezze e con le false notizie come qualcuno sta cercando di fare. Non solo non è prevista la chiusura ma l'aumento dei vaccini da somministrare ogni giorno. Lo ha assicurato il manager dell'Asp con cui mi sono confrontato. E non è un caso che nei giorni scorsi la media era di 90 inoculazioni al giorno mentre ieri sono stati somministrati ben 150 vaccini. Riteniamo, però, che con l’arrivo delle scorte, a Scicli, si dovrà aumentare il numero per contribuire ai 3.300 vaccini giornalieri che si dovranno effettuare in provincia già dai prossimi giorni.

E’ una corsa contro il tempo per fare in modo che, nella fattispecie, la popolazione locale possa essere coperta il prima possibile. Invitiamo, altresì, l’Asp di Ragusa a comunicare alla comunità iblea qual è la situazione provinciale e quella relativa a ogni comune così che si possa avere chiara l’idea su come sta procedendo la campagna vaccinale”.

0

0

0

0

0

Asp ragusa
Bufala
Bufala vaccinazione
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Basta con la bufala della chiusura del centro di vaccinazione a Scicli
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Puglisi: Sicilia zona rossa? Il Comune di Scicli cosa fa?
News Successiva
Hub vaccinali Ragusa: attrezzare le strutture a tutela dei cittadini