Cronaca

Fucile nascosto in cavità albero: vicino luogo omicidio

A Castelvetrano, uomo ucciso a novembre

0

0

0

0

0

Fucile nascosto in cavità albero: vicino luogo omicidio Fucile nascosto in cavità albero: vicino luogo omicidio

I carabinieri di Marsala hanno trovato due fucili a canne mozze, uno dei quali potrebbe essere l'arma che ha ucciso a Castelvetrano, lo scorso 26 novembre, il trentatreenne Vincenzo Favoroso, detto Takatà, ex calciatore e ultras della Folgore Castelvetrano. Per l'omicidio è stato arrestato Gaspare Favara. In una cavità del tronco di un ulivo, vicino al luogo in cui fu ritrovato il corpo di Favoroso, gli uomini dell'Arma hanno trovato un fucile a canne mozze. Le ricerche hanno interessato anche il letto del fiume Modione, dove i carabinieri, con il contributo del Nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di Palermo, hanno trovato un'altra doppietta, sempre a canne mozze, protetta da un involucro ermetico di plastica. Le armi saranno sottoposte ad esami non solo di tipo balistico, ma anche per il rilevamento di eventuali tracce biologiche.

0

0

0

0

0

Fucile
Albero
Omicidio
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Fucile nascosto in cavità albero: vicino luogo omicidio
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Vittoria, a spasso armato di coltello nonostante il coprifuoco
News Successiva
Controlli anti covid Ragusa: 22 sanzioni