Attualità

Emissioni odorifere Avimec a Pozzallo: occorre trovare una soluzione

La nota del sindaco di Pozzallo

0

0

0

0

0

Emissioni odorifere Avimec a Pozzallo: occorre trovare una soluzione Emissioni odorifere Avimec a Pozzallo: occorre trovare una soluzione

Emissioni odorifere dell'Avimec il Cnr sostiene la fattibilità del progetto Nose, per il sindaco di Pozzallo: affliggono la città occorre una soluzione

Pozzallo -Emissioni odorifere dell’Avimec il Cnr sostiene la fattibilità del progetto Nose, per il sindaco di Pozzallo “sarà uno strumento importante che, grazie anche alla collaborazione dei cittadini e delle imprese, potrà contribuire a combattere le emissioni odorifere che affliggono la città”. Con una nota, trasmessa il 25 settembre scorso, il Sindaco di Pozzallo si è rivolto al Consiglio Nazionale delle Ricerche e all’Arpa Sicilia per richiedere l’avvio di una ricerca mirata ad identificare, anche attraverso l’utilizzo del Web-App-Nose, i livelli di concentrazione esistenti di immissioni odorifere emanate dall’impianto Avimec, sito nella zona industriale Modica-Pozzallo.

Nella missiva si segnala l’emergenza ambientale, che interessa il Comune di Pozzallo, causata dalle emissioni provenienti dall’impianto di macellazione e sezionamento polli dell’Avimec, che si trova al confine con il territorio di Pozzallo. Emergenza che può aggravarsi, si sottolinea nella nota, a causa dell’approvazione del progetto – con D.A n. 243/Gab. Del 10 settembre 2020 – di ristrutturazione e ampliamento dell’impianto e di realizzazione di un impianto di biogas nello stesso sito. In aggiunta a ciò, ancora, si comunica che in contrada Zimmardo-Bellamagna – sempre a confine stretto con il territorio di Pozzallo – la Biometano Ibleo Agricola a.r.l. ha in corso di realizzazione un impianto di biometano che, verosimilmente, introdurrà nell’aria ulteriori emissioni odorigene. In conseguenza a questo “assedio di impianti, al territorio di Pozzallo, il Sindaco ha chiesto l’effettuazione di prelievi dell’aria e rilevazioni a mezzo del sistema NOSE, già sperimentato in altri luoghi della Sicilia.

Con estrema celerità, il Direttore del Dipartimento di Scienza del Sistema Terra e Tecnologie per l’ambiente del CNR, Dr. Fabio Trincardi, ha risposto alla nota del sindaco Ammatuna sostenendo che “La possibilità di estendere la Web-App-Nose anche al territorio di Pozzallo, in modo che i cittadini possano segnalare i miasmi avvertiti, è fattibile e che il contesto di applicabilità operativa di NOSE sul territorio deve essere definito da Arpa”. Con una ulteriore nota, del 12 ottobre 2020, il Sindaco – a seguito del riscontro ottenuto dal Consiglio Nazionale per le Ricerche – si è rivolto all’Arpa Sicilia per sollecitare la verifica di applicabilità operativa di NOSE nel territorio di Pozzallo manifestando, al contempo, la piena disponibilità dell’amministrazione Comunale a collaborare concretamente per l’implementazione del progetto.

“Sono fiducioso che, anche da parte di Arpa Sicilia – afferma il Sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna -  vi sia una piena volontà di collaborazione per avviare il progetto NOSE anche a Pozzallo”. “Sarà uno strumento importante – conclude il primo cittadino di Pozzallo – che, grazie anche alla collaborazione dei cittadini e delle imprese, potrà contribuire a combattere le emissioni odorifere che affliggono la città”.                                                                                           

                                                                                             

0

0

0

0

0

Emissioni odorifere
Avimec
Sindaco pozzallo
Arpa sicilia
Commenti
Emissioni odorifere Avimec a Pozzallo: occorre trovare una soluzione
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Modica, 8 nuovi specializzati ottici
News Successiva
Allerta meteo, venti di burrasca e forti temporali anche a Ragusa