Sicilia

BonuSicilia, contributo a fondo perduto per imprese da 5 mila euro: requisiti

Aiuto economico per emergenza coronavirus

1

0

0

0

1

BonuSicilia, contributo a fondo perduto per imprese da 5 mila euro: requisiti BonuSicilia, contributo a fondo perduto per imprese da 5 mila euro: requisiti

BonuSicilia è un bonus o contributo a fondo perduto previsto dalla regione Siciliana in supporto al sistema produttivo per l’emergenza Coronavirus. Ma a chi spetta il contributo a fondo perduto e quali sono i requisiti? Il contributo a fondo perduto spetta alle microimprese artigiane, commerciali, industriali, di servizi e alberghiere. L’agevolazione, da 5 mila euro e fino a un massimo di 35 mila euro, è concessa attraverso un bando, con procedura semplificata, su piattaforma informatica dedicata (https://siciliapei.regione.sicilia.it). La dotazione finanziaria è di 125 milioni di euro.

Con BonuSicilia la Regione intende fornire liquidità alle aziende più piccole, per compensare la riduzione di fatturato sofferta durante il lockdown, come previsto dalla Legge di stabilità regionale 2020-2022. Le risorse finanziarie (europee, nazionali e regionali) provengono da una specifica riprogrammazione del Programma Operativo Fesr Sicilia 2014/2020 per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Ma quali sono i requisiti che devono avere le aziende? I requisiti per il BonuSicilia che devono avere le aziende artigiane, commerciali, industriali, di servizi e alberghiere: classificate come microimprese (cioè con meno di 10 dipendenti e un fatturato annuo e/o un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro); che hanno sede legale e/o operativa in Sicilia alla data del 31 dicembre 2019; che hanno avuto l’attività economica sospesa durante il lockdown.

Possono altresì accedere le imprese alberghiere che non hanno esercitato l’attività economica, ovvero che abbiano avuto una diminuzione di fatturato nel periodo marzo-aprile 2020. Il BonuSicilia prevede una tantum di 5 mila euro alle imprese che hanno avviato l’attività dopo il 31 dicembre 2018; una tantum di 6 mila euro alle aziende che hanno avviato l’attività prima dell’1 gennaio 2019 ed erano in regime fiscale forfettario nell’anno di imposta 2018; 5 mila euro più un importo pari al 40% del fatturato medio di due mesi (calcolato in base al fatturato/volume d’affari del 2018) alle imprese che hanno avviato l’attività prima dell’1 gennaio 2019 ed erano in regime fiscale ordinario nell’anno di imposta 2018 (fino a un massimo complessivo di 35 mila euro). Ma come si può ottenere il BonuSicilia.

Per prima cosa bisogna attivare l’identità digitale SpiD; Pre-compilare l’istanza sulla piattaforma SiciliaPei (https://siciliapei.regione.sicilia.it) (dal 21 settembre 2020); Inviare l’istanza già compilata cliccando sul pulsante “invio” (dal 5 ottobre 2020); Richiedere l’erogazione di BonuSicilia.Pubblicazione del bando: l’Avviso sarà pubblicato il 18 settembre 2020 sulla Gurs, sul sito del Dipartimento regionale Attività Produttive

1

0

0

0

1

Bonus cinquemilaeuro
Bonus Sicilia
Contributo fondo perduto
Commenti
BonuSicilia, contributo a fondo perduto per imprese da 5 mila euro: requisiti

Antonio Eugenio Melodia

Il mio codice ATECO è 799020. Questa categoria ci rientra? Grazie per risposta

Antonio

Volevo sapere se ci rientrano le ditte individuali...

Guhlielmo

Desideravo sapere se avendo una pizzeria che da Marzo e' chiusa causa covid ed avendo ancora la p iva attiva ma con cancellazione dalla camera di commercio posso sccedere al bonus. Graxie

Giuseppe Sapienza Impresa artigiana

SONO UNA PARTITA IVA ARTIGIANO CI RIENTRO

NEW MATIC SRLS

ho i requisiti ....attendo news

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Terremoto di magnitudo 3.5 in Sicilia
News Successiva
Migranti, da Italia e Malta negato porto a 278 persone su Open Arms