Economia

Economia

Emergenza coronavirus non ferma Confesercenti Ragusa

Uffici aperti ma chiusi al pubblico

0

0

0

0

0

Emergenza coronavirus non ferma Confesercenti Ragusa Emergenza coronavirus non ferma Confesercenti Ragusa

Ragusa - L’emergenza Coronavirus non ferma Confesercenti Ragusa i cui uffici restano aperti ma chiusi al pubblico. Giudice: “Restiamo sempre ‘connessi’ con i nostri associati. I nostri imprenditori tutelati e costantemente aggiornati”.“L’emergenza Coronavirus sta mettendo in difficoltà tantissimi imprenditori, stiamo attraversando un momento storico senza precedenti e l’inattività peserà gravemente sull’economia ma non dobbiamo fermarci, né abbassare la guardia. In tanti, in questo momento, vivono con il fiato sospeso in attesa di capire cosa fare per la propria attività”. 

Lo dice Massimo Giudice, direttore di Confesercenti Ragusa. “I nostri uffici – continua Giudice - come stabilito dal Dpcm Conte, restano aperti ma chiusi al pubblico perché la salute è prioritaria e i nostri imprenditori non saranno abbandonati. Daremo loro tutte le informazioni necessarie e li aggiorneremo costantemente sui provvedimenti attuati dal Governo nazionale, dalla Regione e dagli enti locali in merito all’emergenza Coronavirus. I nostri associati saranno anche informati sulle iniziative che Confesercenti sta portando avanti in materia di commercio, turismo, artigianato.

Basta scrivere una mail a: coronavirus@confesercenti –rg.it o chiamare al numero 328 2690582. E’ importante ricordare che – conclude Giudice – sono arrivate le prime indicazioni per l’accesso al fondo centrale di garanzia e che Confesercenti e Italia Comfidi hanno destinato un plafond da 10 mln per la liquidità delle aziende e esteso a tutta Italia la garanzia all'80%. Per tutte le imprese della provincia di Ragusa, abbiamo attivato una consulenza gratuita immediata, per capire quali sono i veri bisogni finanziari dell'azienda e per utilizzare tutte le misure messe a disposizione: moratoria sui mutui, ristrutturazioni dei debiti e nuova finanza garantita. Abbiamo, infine, attivato una task force nazionale in grado di dare risposte e chiarire tutti i dubbi sui provvedimenti, anche assistendo le realtà economiche nell’accesso agli strumenti esistenti.

(Numero verde 800 620 506; Whatsapp al numero 345 2518051; Web curaitalia.confesercenti.it). Come Confesercenti abbiamo scelto di esserci con concretezza per i bisogni finanziari delle imprese e mettendo in campo tutte le misure possibili, adesso per resistere nell'emergenza e, quando ripartiremo, con strumenti di sostegno di medio lungo periodo”.

0

0

0

0

0

Emergenza coronavirus
Confesercenti ragusa
Commenti
Emergenza coronavirus non ferma Confesercenti Ragusa
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Modica, acqua rete idrica: vietato uso a scopo potabile
News Successiva
Coronavirus Comiso, sospensione di pagamenti dei tributi comunali