Cronaca

Coronavirus Modica, controlli a tappeto in bar e supermercati: prime diffide

Per quelli che non hanno chiuso alle 18 è scattata la diffida

6

2

2

3

10

Coronavirus Modica, controlli a tappeto in bar e supermercati: prime diffide Coronavirus Modica, controlli a tappeto in bar e supermercati: prime diffide

Modica – Emergenza coronavirus a Modica. Gli agenti della Polizia Locale sono sul territorio con diverse pattuglie per verificare il rispetto dei contenuti del DPCM dell’ 8 marzo. Da oggi gli accertamenti sono stati incrementati e, in particolare, si controllano i supermercati, dove in alcuni casi (pochi per la verità) non sono state fatte rispettare le norme della distanza di sicurezza e i dipendenti non sono stati dotati dei sistemi a garanzia della loro e dell’altrui incolumità. Ai titolari è stato ribadito ciò che occorre fare.  

Dalle 18 sono scattati i controlli in quegli esercizi commerciali, come bar e ristoranti, che hanno l’obbligo di chiusura. Coloro che non sono stati trovati in regola, sono stati e saranno diffidati una prima volta, da domani si procederà, eventualmente, con la revoca della licenza. In queste ore, poi,  sono state contattate diverse persone, individuate grazie alla collaborazione dei cittadini responsabili, arrivate negli ultimi giorni da località già dichiarate zone rosse, per verificare se si erano autodenunciate all’autorità sanitaria. Chi non lo aveva ancora  fatto si è immediatamente attivato, mentre molti altri   avevano, fortunatamente, regolarmente adempiuto.

6

2

2

3

10

Commenti
Coronavirus Modica, controlli a tappeto in bar e supermercati: prime diffide
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Coronavirus, 1 paziente su 5 positivo ha tra 19 e 50 anni
News Successiva
Ragusa, identificati scafisti migranti Ocean Viking