Attualità

Pirati sbandati a Pozzallo

Il progetto della Lega Navale Italiana

0

0

0

0

0

Pirati sbandati a Pozzallo Pirati sbandati a Pozzallo

Il progetto Pirati sbandati, presentato dalla Lega Navale Italiana sezione di Pozzallo, ha raggiunto il suo obbiettivo di raccolta fondi.

Il progetto “Pirati sbandati”, presentato dalla Lega Navale Italiana sezione di Pozzallo, ha raggiunto il suo obbiettivo di raccolta fondi.  Si è conclusa, infatti, il 4 febbraio la campagna di crowdfunding per l’unico progetto selezionato in Sicilia, su scala nazionale, dalla piattaforma OSO - Ogni Sport Oltre - promossa dalla Fondazione Vodafone Italia. Grazie al contributo di 71 sostenitori, tra privati e aziende del territorio, che hanno creduto in questo progetto innovativo e solidale, “Pirati sbandati” offrirà a persone diversamente abili un’esperienza speciale, finalizzata alla pratica dello sport della vela d’altura.

Verranno organizzate attività sportive, sia di livello teorico sia di livello pratico su barche a vela d’altura, a cui potranno prendere parte tutte le organizzazioni che si occupano di disabilità, perché lo sport sia davvero un’opportunità per tutti. Tutte le attività si svolgeranno in gruppo e ciò costituisce di per sé un fattore di esercizio alla socializzazione ed alla condivisione. L’associazione Piccoli Fratelli Onlus di Modica è stata la prima ad aderire al progetto “Pirati sbandati”, aperto a tutte le associazioni che si occupano di diversamente abili che vorranno prenderne parte, contattando la Lega Navale sezione di Pozzallo.

0

0

0

0

0

Pirati sbandati
Pirati pozzallo
Progetto lega navale
Commenti
Pirati sbandati a Pozzallo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Bandiera verde 2020 per le spiagge di Marina di Ragusa
News Successiva
Ispica, messa in sicurezza del territorio dopo alluvione FOTO