Cronaca

Droga per la movida a Pozzallo: due arresti

Due cittadini albanesi

7

0

0

0

0

Droga per la movida a Pozzallo: due arresti Droga per la movida a Pozzallo: due arresti

I Carabinieri della Stazione di Pozzallo hanno tratto in arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e ricettazione due cittadini di origine albanese, da anni residenti sul territorio nazionale ed in possesso di regolare permesso di soggiorno. Nel corso dei controlli rinforzati volti al contrasto del traffico e spaccio di stupefacenti, intensificati in prossimità del week

end per contenere condotte scellerate e rischiose per i giovai, i militari dell’Arma avevano notato strani movimenti provenienti dall’abitazione nella città marinara dove alloggiavano i due stranieri. Allo scattare della perquisizione domiciliare, i due uomini sono stati trovati in possesso di 300 grammi di marijuana, nonché di oltre 3.700 Euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività illecita. L’attività dei Carabinieri ha permesso di bloccare l’immissione sul mercato di pericolose ed ingenti dosi di droga che sarebbero finite nelle mani di giovanissimi nella città di Pozzallo. La droga ed il denaro sono stati posti sotto sequestro.

L’operazione si è conclusa con l’arresto dei due cittadini: Arapi Xhulian, albanese, 24 anni con precedenti e Cuhllai Xhulio, albanese 23 anni con precedenti. I due giovani sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione del Pubblico Ministero di turno della locale Procura. L’Arma dei Carabinieri organizza costantemente servizi volti a prevenire lo spaccio ed il traffico di stupefacenti, ed il brillante risultato di 4 soggetti arrestati in pochi giorni ha rinforzato la dimostrazione di un’azione incisiva di controllo del territorio conferendo maggiore sicurezza ai territori e rasserenando la cittadinanza.

7

0

0

0

0

DrogaDenaroArrestatiAlbanesi
Commenti
Droga per la movida a Pozzallo: due arresti
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Modica, bruciano rifiuti in area industriale: denunciati
News Successiva
Incidente a Modica: un ferito