Governo

Mattarella: la politica non può essere disumana

Inaridirsi è il pericolo che si corre

ROMA - "Vorrei ricordare alcune parole del suo ultimo discorso in pubblico alla fine dell'ottobre 30 anni fa: Zaccagnini parlo' dell'esigenza, del dovere di offrire ai giovani un orizzonte di ideali, una prospettiva di valori per evitare l'inaridimento. Inaridirsi e' il pericolo che si corre.

E' un messaggio forte per oggi, per il nostro momento presente". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenuto a Ravenna alle commemorazioni di Benigno Zaccagnini a 30 anni dalla sua scomparsa. "Un senso di umanita' profondo lo muoveva - ha aggiunto Mattarella - perche' la politica non puo' essere disumana". "La ricerca del bene comune e' quello che Zaccagnini ha fatto in tutta la sua vita. Per questo gli siamo davvero profondamente riconoscenti".

(ITALPRESS)