Governo

Conte: l'attacco turco è inaccettabile, faremo qualcosa per i curdi

Deve cessare

"Se faremo qualcosa di concreto per i curdi? Senz'altro. L'attacco turco non e' un'opzione accettabile e deve cessare". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenuto telefonicamente nel corso di "Piazza Pulita" su La7.

Per il premier "l'Italia, l'Ue e gli organismi internazionali devono battere un colpo forte". "Non possiamo consentire che vengano procurate ulteriori sofferenze alla popolazione siriana e a quella curda in particolare - ha sottolineato -. L'Ue non puo' cedere al ricatto di rimanere esposta alla dispersione dell'ingente numero di profughi siriani che sono in Turchia pur di acconsentire a questa iniziativa militare. Sono due cose che non sono sullo stesso piano, tanto piu' - ha evidenziato Conte - che dell'accoglienza dei profughi siriani in Turchia l'Ue si e' fatta carico economicamente".

"I migliaia di foreign fighters sotto il controllo dei curdi rischiano di essere liberati. Quindi paradossalmente anziche' risolvere la questione dei terroristi la puo' aggravare ancora di piu'", ha concluso.

(ITALPRESS)