Paladina

Duemila persone per l'ultimo saluto a Felice Gimondi

Un lungo applauso ha accolto la salma

Almeno duemila persone si sono strette attorno alla famiglia per l'ultimo saluto a Felice Gimondi. Un lungo applauso ha accolto la salma dell'ex campione bergamasco nella chiesa parrocchiale di Paladina, in provincia di Bergamo.

Tantissime persone hanno riempito la chiesa e affollato la piazza. Presenti, tra gli altri, Faustino Coppi, il ct azzurro Davide Cassani, Francesco Moser, Beppe Saronni, Moreno Argentin, Maurizio Fondriest, Claudio Ferretti, Dino Zandegu' e il presidente della Federciclismo Renato Di Rocco. "Felice Gimondi ci ha insegnato che la fatica e' una medicina. Una nota frase lo raccontava come un ragazzo partito dall'oratorio di Sedrina e arrivato in maglia gialla a Parigi. Ora e' giunto in Paradiso e da questo traguardo lo invitiamo a sorriderci ed aiutarci per vivere da uomini la corsa della nostra vita" le parole di monsignor Davide Pelucchi, Vicario Generale della Diocesi di Bergamo, nel suo intervento durante il rito funebre.

Monsignor Pelucchi ha poi rimarcato l'amore di Gimondi per la famiglia e per la moglie Tiziana, con la quale ha condiviso un matrimonio lungo 51 anni. "Venerdi' scorso - ha raccontato il Vicario della Diocesi di Bergamo durante i funerali - ha dato un bacio alla moglie e l'ha salutata con un messaggio affettuoso: 'Ci vediamo tra poco'".

(ITALPRESS)
 
Commenta la News