Fondazione Bracco

A Palermo la seconda conferenza nazionale sulle periferie

Ripartire dalle periferie

Ripartire dalla valorizzazione delle periferie per la rigenerazione delle citta' metropolitane, periferie che vanno poste al centro del dibattito pubblico. Questo il principale obiettivo con cui si e' aperta, a Palermo, la seconda Conferenza Nazionale sulle periferie urbane.

A organizzatore l'evento la Fondazione Bracco con la partecipazione del Comune di Palermo e la collaborazione della Fondazione Nesta Italia. "Il compito di una citta' che affronta il tema dei quartieri, delle periferie - ha detto il vicesindaco di Milano, Anna Scavuzzo -, e' anche quello di creare una rete che permetta a tutti i soggetti di compartecipare: i soggetti pubblici, quelli privati, i soggetti locali, le associazioni, i cittadini, le scuole. Da questo networking puo' effettivamente nascere una trasformazione che noi vogliamo che sia dei luoghi ma anche con e delle persone".

"Come Fondazione Bracco - ha detto il presidente Diana Bracco - abbiamo dato vita, insieme a tanti partner, a questo ciclo itinerante di Conferenze per valorizzare le periferie urbane, far conoscere i piu' riusciti interventi nelle citta' italiane e straniere, consolidare sempre piu' la collaborazione pubblico-privato". E ha ricordato il lavoro che la Fondazione sta facendo a Baranzate, nel Milanese: "vi convivono 32 etnie. Stiamo facendo un grosso lavoro con la parrocchia di Sant'Arialdo, una integrazione che si basa su tre direttrici: da un lato il lavoro, abbiamo aperto una sartoria; dall'altro la salute con un presidio medico, perche' la Fondazione Bracco col suo centro diagnostico ha messo un punto di riferimento importante per la pediatria, e poi l'aspetto culturale, che e' fondamentale".

(ITALPRESS)