Sport

Giro di Sicilia, Guillame Martin vince su Etna

Vincitore di tappa

Il trionfo di Guillame Martin si celebra a oltre 1800 metri d’altitudine, sull’Etna innevato e riempito dall’entusiasmo che ha accompagnato il Giro di Sicilia 2019 lungo le sue quattro tappe.

Il premio è stato consegnato al vincitore di tappa da Elisabetta Ripa, amministratore delegato di Open Fiber, main sponsor della storica manifestazione ciclistica ripartita dopo uno stop lungo ben 42 anni. È proprio la manager a tracciare il bilancio dell’evento: “Abbiamo accompagnato gli atleti durante questi entusiasmanti quattro giorni, dalle principali città dell’Isola fino ai borghi meno popolati. Un percorso tra tesori culturali e ambientali sovrapponibile a quello che vede protagonisti ogni giorno le donne e gli uomini della nostra azienda. Siamo infatti impegnati nella realizzazione di una rete di telecomunicazioni all’avanguardia, integralmente in fibra ottica, che sta già innervando la Sicilia così come il resto d’Italia. A Palermo e Catania i lavori sono già conclusi, in netto anticipo rispetto alle previsioni, col cablaggio di oltre 400mila unità immobiliari. I cantieri sono inoltre aperti a Messina e Siracusa, con altre città siciliane pronte a partire nei prossimi mesi”.

Non solo le città più densamente popolate ma anche i centri più piccoli, quelli che maggiormente soffrono il divario digitale, stanno per essere dotati di un’infrastruttura a prova di futuro. “Grazie all’aggiudicazione dei bandi Infratel, Open Fiber è impegnata in tutte le regioni italiane. In Sicilia sono interessate dalla realizzazione della rete pubblica tutte le 390 municipalità. Al momento i cantieri sono aperti in 95 centri, coi primi clienti già attivati dai nostri operatori partner a San Giovanni La Punta, in provincia di Catania”. Un investimento importante, in parte privato e in parte pubblico. Nei comuni meno popolati e rurali Open Fiber opera infatti in qualità di concessionario di Stato.

“Open Fiber ha già impegnato 200 milioni di fondi propri nelle città siciliane – ha concluso l’amministratore delegato Elisabetta Ripa – mentre lo stanziamento complessivo per il Piano Banda Ultralarga ammonta a 183 milioni di euro. Una grande opera che muove inoltre un indotto significativo: sono già 10mila i tecnici, gli ingegneri, operai specializzati e altre figure professionali che ci accompagnano nella nostra sfida tecnologica in tutta Italia”. Open Fiber ha accolto con entusiasmo fin da subito l’offerta di Rcs Sport relativa alla sponsorizzazione del Giro di Sicilia, vinto dallo statunitense Brandon Mc Nulty. Nell’Isola sono già importanti i risultati raggiunti grazie all’immediata collaborazione delle diverse istituzioni, a cominciare dalla Regione Siciliana.

Associare il nome dell’azienda alla corsa è stato più che naturale: la metafora ciclistica e i valori dello sport animano infatti il lavoro di Open Fiber, impegnata a connettere e offrire nuove opportunità a tutti i cittadini, indipendentemente dal luogo nel quale vivono o lavorano. Per la riuscita di una sfida così complessa non servono “solisti” ma tanti “gregari” capaci di mettere a disposizione della squadra tutte le loro forze e competenze. Esattamente come i compagni di Martin, immortalato accanto a Elisabetta Ripa sul podio di Nicolosi.