Benessere

Dieta del pesce di gennaio: dimagrisci 3 kg in 4 giorni

Esempio di menù completo dei 4 giorni

La dieta del pesce di gennaio può far dimagrire fino a 3 chili in 4 giorni. E’ una dieta semplice e salutare in quanto il protagonista dei pasti principali ovvero il pesce è una fonte importante di proteine nobili. Con la dieta del pesce dimagrisci in salute.

Il pesce dal punto di vista nutritivo, è un alimento prezioso, per la sua digeribilità, per il notevole contenuto di proteine ad alto valore biologico, di minerali e vitamine e per la particolare composizione in grassi. Importante è invece per il suo contenuto in acidi grassi polinsaturi della serie omega-3, per il basso contenuto di colesterolo e quello relativamente alto di fosfolipidi, caratteristiche che fanno del pesce un alimento particolarmente adatto nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. I lipidi del pesce contengono più di ogni altro grasso alimentare, gli acidi grassi Omega-3, che prevalgono nettamente su quelli Omega-6. Tra gli omega-3 vi è l’acido eicosapentaenoico o EPA, precursore delle prostaglandine della serie 3 (PGI3), che hanno un’azione antitrombotica e vasodilatatrice. Ma cosa si mangia nella dieta del pesce?

Ecco l’esempio di menù dei quattro giorni. Primo giorno: colazione con un caffè o tè senza zucchero più pancakes oppure un uovo più un albume cotti strapazzati in poco burro e un bicchiere di spremuta d’arancia senza zucchero. Spuntino: una porzione di mirtilli. Pranzo: una porzione di salmone affumicato condito con succo di limone, pepe e mezzo cucchiaino di olio e un’ insalata di rucola. Merenda: un pompelmo. Cena: antipasto a base di crostacei, gamberetti, salmone affumicato, granchio, tonno o pesce spada affumicato e una porzione di verdure cotte al vapore.

Secondo giorno: colazione con un caffè o tè senza zucchero più pancakes oppure un uovo più un albume cotti strapazzati in poco burro e un bicchiere di spremuta d’arancia senza zucchero. Spuntino: una spremuta di arancia. Pranzo: tonno o pesce spada affumicato, verdure crude e cotte in quantità libera, salumi magri (due o tre fettine). Merenda: un kiwi. Cena: una porzione di gamberetti conditi con succo di limone, sale e poco olio o burro, finocchi, cetrioli e carote crude a volontà. Terzo giorno: colazione con un tè o un bicchiere di latte scremato e due fette biscottate integrali. Spuntino: un pompelmo. Pranzo: salmone affumicato, tonno o pesce spada affumicato, verdure crude e cotte in quantità libera. Merenda: una spremuta o 3 o 4 mandorle. Cena: insalata verde mista, una scatola di tonno. 

Quarto giorno: colazione con un caffè o tè senza zucchero più pancakes oppure un uovo più un albume cotti strapazzati in poco burro e un bicchiere di spremuta d’arancia senza zucchero. Spuntino: una spremuta di arancia. Pranzo: tonno o pesce spada affumicato, verdure crude e cotte in quantità libera, salumi magri (due o tre fettine). Merenda: un kiwi. Cena: una porzione di gamberetti conditi con succo di limone, sale e poco olio o burro, finocchi, cetrioli e carote crude a volontà. Come facciamo sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di chiedere il parere del proprio medico prima di cominciare questa o qualsiasi altra diete. Ecco le altre diete pubblicate sul nostro sito.