Tecnologie

Coronavirus, Barlocco (Motorola): Anche nell'emergenza i nostri piani restano ambiziosi

on la presentazione dei modelli Edge ed Edge+

3

3

3

3

1

Coronavirus, Barlocco (Motorola): Anche nell'emergenza i nostri piani restano ambiziosi Coronavirus, Barlocco (Motorola): Anche nell'emergenza i nostri piani restano ambiziosi

Roma, 2 mag. - Anche in tempo di coronavirus "i piani di Motorola restano ambiziosi". Ne dà la conferma, in un'intervista all'Adnkronos, Carlo Barlocco, che da settembre dello scorso anno è alla guida in Italia dell'azienda. "Piani che non sono stati necessari rivedere, sono sostenibili anche in questa fase di difficoltà", aggiunge. E infatti Motorola a fine febbraio la sua ambizione l'aveva mostrata con il lancio del nuovo Razr, smartphone con display pieghevole erede di uno dei modelli più venduti al mondo.

Qualche giorno fa, con la presentazione dei modelli Edge ed Edge+, l'azienda di fatto ha confermato il riposizionamento sul mercato entrando nella fascia high end e in quella medio alta. "Razr sta contribuendo in modo importante a riposizionare il brand - spiega Barlocco - e se pur lanciato in un momento difficile per il mercato, con l'emergenza sanitaria che ha colpito prima le fabbriche e poi la distribuzione, l'iconico flip phone continua la sua crescita anche nel sellout. Il Razr è una tappa molto importante per noi, poichè posiziona Motorola come pioniere nel segmento degli smartphone con schermo pieghevole".

Motorola, dice ancora, "è partita dallo studio dello schermo flessibile per progettare un'esperienza nuova e per pensare come questa innovazione potesse davvero migliorare il modo in cui le persone utilizzano lo smartphone".Per arrivare al modello lanciato sul mercato, "nelle fasi iniziali di ricerca e sviluppo abbiamo ideato e collaudato oltre 20 differenti prototipi. Abbiamo verificato quindi che il design a conchiglia, che tutti conosciamo e apprezziamo, è la soluzione perfetta per soddisfare un'esigenza fondamentale, la portabilità, senza compromettere l'esperienza dei display di grandi dimensioni a cui le persone attribuiscono grande importanza. Continueremo a lavorare sulla tecnologia pieghevole e su questo form factor con prodotti sempre più innovativi e performanti", annuncia Barlocco.

Una decina di giorni fa, Motorola ha presentato i due nuovi modelli di smartphone, Edge ed Edge+, che si inseriscono nell'offerta dell'azienda. La società ha come obiettivo quello "di mantenere un ruolo di rilievo presidiando tutte le fasce del mercato. Vogliamo garantire numerose soluzioni diverse per tutte le esigenze dei consumatori", spiega ancora Barlocco.

Entrambi i modelli sono 5G e il modello meno costoso permette di usufruire della nuova modalità di connessione veloce a un prezzo relativamente contenuto. Edge+, invece, è al top per prezzo e per caratteristiche: oltre al modulo 5G, è presente una fotocamera da 108 megapixel, Qualcomm Snapdragon 865, 12 gigabyte di ram e batteria da 5000mAh.

"Sono stati progettati per offrire velocità, potenza e il massimo delle prestazioni 5G", spiega Barlocco che evidenzia come Motorola sia attenta anche al design: "Abbiamo creato una linea distintiva utilizzando una curvatura laterale dello schermo di 90°. Bella da vedere ma anche funzionale. Il design è sempre stato importantissimo per noi - continua Barlocco - un aspetto distintivo che l'ha resa per anni un marchio ad altissima aspirazionalità". Per cui, aggiunge, "differenziarsi e innovare è fondamentale per offrire alle persone esperienze eccellenti che si concretizzano nella realizzazione di smartphone dalla identità forte", conclude.

3

3

3

3

1

Coronavirus
Motorola
Tecnologia
Commenti
Coronavirus, Barlocco (Motorola): Anche nell'emergenza i nostri piani restano ambiziosi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Il florovivaismo riparta dal digitale grazie a una startup
News Successiva
Coronavirus, Merici (Asus): Italia indietro sui notebook, ma dalla pandemia arriverà un grande impulso