Economia

Emergenza idrica a Vittoria: centinaia di famiglie senza acqua

Costrette a pagare le autobotti

0

0

0

0

0

Emergenza idrica a Vittoria: centinaia di famiglie senza acqua Emergenza idrica a Vittoria: centinaia di famiglie senza acqua

Vittoria - “A Vittoria centinaia di famiglie stanno vivendo l’emergenza nell’emergenza. Non basta quella sanitaria, c’è anche quella idrica. L’acqua manca in molte abitazioni, l’ufficio comunale a cui rivolgersi per fare le segnalazioni è chiuso e al centralino del Comune non risponde mai nessuno”. Lo dice Luigi Marchi, presidente di Confesercenti Ragusa. “Una situazione paradossale quella che sta vivendo buona parte della città – dice Marchi - perché è giusto rimanere chiusi in casa, come prevede il Decreto Presidenziale per arginare la diffusione del Covid- 19, ma non avere l’acqua necessaria per l’igiene personale e per le pulizie domestiche, è alquanto assurdo.

Una situazione inaccettabile che va avanti da oltre sei mesi ormai. I cittadini vittoriesi sono costretti, sempre più spesso, a rivolgersi ai privati che con le autobotti riforniscono di acqua le abitazioni, al costo di cinquanta euro. Tutto ciò è inspiegabile considerato che l’acqua è un bene primario e considerate le tasse che già i cittadini pagano. Ho già fatto una segnalazione alla Prefettura di Ragusa – continua Marchi - a cui seguirà un esposto, nella speranza di risolvere un problema che la Commissione Prefettizia che gestisce il Comune non ha saputo affrontare e risolvere. Quale sia la causa del grave disservizio non è ancora noto, il Comune di Vittoria non ha dato alcuna motivazione ufficiale ma si intuisce che non dipende solo da una condotta idrica vetusta o da guasti alle centrali di approvvigionamento idrico.

0

0

0

0

0

Commenti
Emergenza idrica a Vittoria: centinaia di famiglie senza acqua
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Poste Italiane in provincia di Ragusa: i giorni di apertura degli uffici
News Successiva
Confcommercio Modica, Iemmolo: servono misure per sostenere aziende