Attualità

Il 2019 di Modica: 12 mesi di attività amministrativa

Ecco cosa è stato fatto

0

0

0

0

0

Il 2019 di Modica: 12 mesi di attività amministrativa Il 2019 di Modica: 12 mesi di attività amministrativa

Dodici mesi intensi quelli che la Città di Modica ha vissuto in questo 2019 che purtroppo verrà ricordato anche per la tragica scomparsa di personaggi importanti per la storia di questa Città. Per fortuna ci sono però tante note positive che hanno contribuito a portare avanti quel percorso di crescita che Modica ha intrapreso da qualche anno a questa parte.

Ecco i fatti salienti dell’anno che ci sta per lasciare. Nel mese di gennaio è partito ufficialmente il progetto “Asilo Nido Fuori le Mura” che ha visto la realizzazione di sei strutture in diverse parti della Città per ospitare gratuitamente i bambini e farli giocare. Sono stati effettuati i lavori di regimentazione delle acque piovane in C.da Beneventano per risolvere un problema di vecchia data ed è stato allargato l’incrocio di C.da Cannizzara. Sono iniziati i lavori per il potenziamento dei servizi  del parco archeologico di Cava Ispica come gli accessi, il sottopassaggio ed il parcheggio. Per l’ambiente è stato approvato il PAES 2030 che prevede la riduzione delle emissioni di CO2 del 40% nei prossimi 10 anni e sono state installate le prime colonnine per le ricariche delle auto elettriche.

A Febbraio il cioccolato di Modica è stato inserito tra i quattro prodotti che rappresentano il Made in Italy nel Mondo (gli altri sono l’olio, il vino e la moda). Nell’ambito dei lavori pubblici si annovera l’allargamento tanto atteso della curva di Via S.Benedetto che ha risolto un problema del transito veicolare in quella zona. In ambito turistico da segnalare la partecipazione alla Borsa mondiale del Turismo Archeologico (TourisMa) e alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano. A fine anno Modica sarà presente a 14 tra le più importanti fiere del turismo:da Berlino a Osaka,da San Pietroburgo a Pechino. A Marzo è stato approvato il Piano Triennale delle Opere Pubbliche, sono stati realizzati sostanziali interventi di miglioria nell’incrocio di C.da Caitina con il restauro del viadotto, il rifacimento della sede stradale di Via Pennino Ufra. La raccolta differenziata raggiunge il traguardo prefissato del 65% stabilito al momento della sua entrata in vigore. Ad Aprile viene approvato il bilancio di previsione 2019-2021.

E’ stata allargata l’ex SP32 Cava Ispica – Crocevie, già teatro di numerosi incidenti stradali ed è stato aperto lo svincolo Dente Crocicchia, che rappresenta una delle più grandi opere pubbliche mai realizzate in territorio modicano. Vengono restaurati il Monumento ai Caduti e le Madonnine di Piazza Innocenzo Pluchino e Via Catagirasi. S.Giuseppe U Timpuni è oggetto di un profondo intervento di riqualificazione e ristrutturazione mentre iniziano i lavori per costruire la rete fognaria in C.da Musebbi. I bambini delle scuole dell’infanzia completano il corso gratuito di educazione acquatica in piscina. Grande successo per la le tradizionali festività di Pasqua e S.Giorgio che fanno registrare il tutto esaurito nelle strutture ricettive della Città.  Maggio si apre con la consegna alla Città dei giardini e della Torre del Castello che erano rimasti chiusi dopo gli ultimi lavori di restauro cui era stato sottoposto l’importante simbolo modicano. E a proposito di lavori, cominciano quelli che andranno a rifare tutti i marciapiedi di Via Silla e Via Fabrizio completando l’opera di riqualificazione del popoloso quartiere. Vengono consegnati ben otto nuovi alloggi popolari agli aventi diritto.

Modica è ospite d’onore a TuttoFood 2019, il salone dedicato al Food&Beverage a Milano. Nello stesso mese l’osservatorio regionale per il turismo, nel tradizionale report annuale, certifica che Modica è la Città siciliana con la più alta crescita turistica in Sicilia. Raddoppiano gli ingressi al Museo Civico e alla Biblioteca Salvatore Quasimodo. Il Presidente RAI, Marcello Foa, in visita ufficiale in Città per ritirare il premio Maria Scivoletto relativo all’ultima edizione di ChocoModica. L’estate modicana si apre nel mese di giugno con il 2Born Festival a Marina di Modica che coinvolge migliaia di giovani sul litorale modicano. Viene consegnato il nuovo parco giochi di via Alberto Portogallo. Per il contrasto al randagismo viene approvata la campagna di sterilizzazione gratuita per i cani randagi e di proprietà. Una delle novità dell’estate 2019 sono le “Spiagge senza barriere”, diversi interventi per rendere i lidi modicani agibili anche ai diversamente abili. A Frigintini, in vista della stagione calda, viene istituito il presidio antincendio in collaborazione con la Forestale. Al Foro Boario va in scena la terza edizione della FAM – MAC, la grande esposizione del bestiame e delle attrezzature agricole. A fine giugno viene nominato cittadino onorario di Modica il Prof. Giorgio Calabrese, il luminare dell’alimentazione che ha contribuito a far conoscere il nome di Modica nei salotti buoni della televisione italiana.

Per venire incontro alle famiglie il Comune concede un microcredito a tasso zero. A Luglio continuano le migliorie in favore della vivibilità delle nostre spiagge. Dopo le barriere architettoniche viene eliminato anche il fumo con la creazione delle aree riservate ai fumatori ed il divieto esteso a tutte le aree balneari. In collaborazione con l’Asp parte l’assistenza ai bagnanti disabili attiva ogni giorno fino alla fine della stagione estiva. Vanno a gonfie vele i 18 grest che coinvolgono centinaia di bambini con il supporto del Comune di Modica che mette a disposizione i trasporti per le escursioni. Modica entra nel Distretto del Cibo Etna – Val di Noto che riunisce le eccellenze agroalimentari del sud-est Sicilia. Si pensa già al prossimo anno scolastico con l’avvio del progetto che prevede la gratuità del trasporto per gli studenti universitari mentre gli ex contrattisti ottengono l’elevazione del monte ore a 34 settimanali. 

Modica Città Cardioprotetta grazie all’installazione di dieci nuove postazioni defibrillatore in varie zone del territorio. Iniziano i controlli sull’acqua potabile dopo l’allarme che arriva dall’Irminio a seguito dello sversamento di alcuni pozzi petroliferi in territorio di Ragusa. Ad Agosto Modica è scelta da Dolce & Gabbana come set del loro nuovo spot pubblicitario. Prosegue l’abbattimento delle barriere architettoniche nelle scuole di competenza comunale, questa volta è il turno di Piano Gesù e Ciaceri nel plesso del Magistrale. I centri anziani di Frigintini e Modica Sorda vanno in vacanza in Puglia e nella gemellata Matera. Massiccio intervento di ripavimentazione delle strade del quartiere Sorda mentre finiscono i lavori di ristrutturazione del Polisportivo Pietro Scollo che ottiene l’agibilità per la stagione agonistica. A Settembre ricomincia la scuola e con essa il servizio mensa quest’anno rivolto anche agli studenti del tempo pieno e prolungato e l’assistenza Asacom con rapporto 1:1. Riapre dopo tanti anni il Plesso Scolastico di C.so Garibaldi che ospiterà le classi della Ciaceri. Vengono raddoppiate le ore di assistenza domiciliare ai disabili, da 5 a 10. La Città riscopre un patrimonio che sembrava perso, sono le “carcaree di Passo Gatta” e contemporaneamente avvia la pulizia degli alvei dei torrenti a cominciare proprio dal Passo Gatta.

In vista della stagione delle piogge, nel mese di ottobre parte il servizio Alert System che permetterà di avvisare in tempo reale la popolazione in caso di calamità o emergenza. Il Cioccolato di Modica viene preso a modello dal Gianduiotto Torinese ed invitato a Torino in occasione del festival del Cioccolato, il CTCM garantisce il proprio supporto per l’ottenimento del marchio IGP anche per il prodotto piemontese. A Modica viene organizzato il Convegno sul Passaporto Digitale contro la contraffazione alimentare presieduto dall’Amministratore Delegato della Zecca dello Stato, Paolo Aielli. L’Osservatorio Turistico Regionale torna a parlare di Modica sottolineando come sia la Città dove è in crescita la riscossione della tassa di soggiorno, in controtendenza con quello che succede nel circondario. Vengono ripavimentate gran parte delle vie di Modica Alta.

A Novembre arriva l’illuminazione pubblica nelle contrade Quartarella, Serraucelli ed ex Sp59. Viene formalizzato il gemellaggio con la capitale della cultura italiana 2019, la Città di Matera. Nasce a Modica Alta il primo Istituto Comprensivo “Piano Gesù” grazie alla nuova suddivisione scolastica. Viene appaltato il servizio di gestione della sosta a pagamento che prevede anche la riapertura del parcheggio di Viale Medaglie D’Oro ed il collegamento con bus nel centro storico. Si completano le acquisizioni delle aree private per permettere l’avvio dei lavori per il raddoppio dell’asse PoloCommerciale. Viene varato un piano di semplificazione burocratica per il rilascio delle concessioni edilizie. Viene recuperata l’ex scuola di S.Margherita per ospitare gli ufficio dell’Ispettorato Provinciale dell’Agricoltura.  Nasce il primo ITS Agroalimentare in provincia che andrà a continuare l’istruzione superiore prima di quella universitaria, secondo un modello molto in voga nei Paesi Europei. Parte la nuova stagione artistico, teatrale e musicale del Garibaldi. Dicembre si apre con il tradizionale appuntamento di ChocoModica che festeggia il primo anno di marchio IGP. Mentre Modica fa ricorso contro le concessioni per le nuove trivellazioni nel Val di Noto, vengono formati 90 nuovi ispettori ambientali che andranno a coadiuvare gli agenti di polizia locale impegnati nella repressione dei reati ambientali.

La Città di Modica si candida a Capitale della Cultura italiana 2021, l’Ospedale Maggiore ottiene il Bollino Rosa per i servizi offerti alle donne. Il Ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova, sceglie Modica per incontrare le parti sociali e parlare dei problemi del comparto. Vengono erogati 270 vouchers natalizi alle famiglie bisognose. Il Gal presenta i bandi per l’assegnazione al 75% a fondo perduto dei finanziamenti per le nuove start up e le imprese giovanili. Gli ex contrattisti da gennaio passeranno a 35 ore settimanali. L’ultimo atto è la fine dei lavori che restituiscono a Modica Alta la struttura geodetica riportata ai fasti di un tempo.  “A quanto fatto – commenta il Sindaco Abbate – voglio solo aggiungere i ringraziamenti per tutta la mia squadra. Dagli assessori ai consiglieri passando per i delegati di quartiere e tutti gli amici che offrono il loro tempo per il benessere della comunità.

Ringrazio anche i dirigenti ed i dipendenti comunali per il loro prezioso lavoro e naturalmente le forze dell’ordine e la protezione civile, sempre vicine ai bisogni della gente. Non me ne si voglia se dimentico qualcuno ma per fortuna sono davvero tante le persone che ci aiutano a far andare sempre più in alto la nostra Modica. Per il 2020 abbiamo già in serbo una serie di iniziative che andranno sempre in quest’ottica”.

0

0

0

0

0

Comune Modica
Bilancio 2019
Commenti
Il 2019 di Modica: 12 mesi di attività amministrativa

Giancarlo

Mi solo cose buone xke non esce al pubblico il bilancio del comune, così vediamo le cose belle

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Ospedale Modica, associazione Matilde di Ispica dona presepe
News Successiva
Meteo, da lunedì caldo anomalo anche a Ragusa