Attualità

Stupro Vittoria, Ordine avvocati solidale con il difensore dell'indagato

"La difesa è diritto inviolabile"

0

0

0

0

0

Stupro Vittoria, Ordine avvocati solidale con il difensore dell'indagato Stupro Vittoria, Ordine avvocati solidale con il difensore dell'indagato

“La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento “e, in ogni contesto giudiziario e processuale il ruolo dell’Avvocato è necessario, indefettibile e irrinunciabile". Lo dichiara l'Ordine degli avvocati che esprime solidarietà alla vittima dello stupro di Vittoria e anche al difensore dell'indagato l'Avv. Gianluca Nobile preso di mira dall'opinione pubblica.

L’Avvocato non difende il reato ma, sempre e soltanto, l’imputato che ha diritto a un processo svolto nel rispetto delle regole e garanzie processuali, poste a tutela di tutti i cittadini sottoposti a processo penale e potenzialmente esposti ad abusi ed errori. Qualunque sia il fatto reato contestato, all’Avvocato, protagonista della Giurisdizione, permangono possibilità di scelte processuali che certamente possono e devono coniugare il diritto inviolabile di difesa del cittadino da una parte, e il rispetto delle regole e le responsabilità sociali del difensore dall’altro.

L’etica dell’Avvocato risiede proprio in questa capacità di coniugazione di valori. L’auspicio del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Ragusa è che tutti gli Avvocati propri iscritti possano sempre, nell’esercizio dei loro mandati defensionali e in ogni contesto sociale, comunicare e promuovere tali irrinunciabili valori. 

0

0

0

0

0

StuproOrdineAvvocatiViolenzaSessuale
Commenti
Stupro Vittoria, Ordine avvocati solidale con il difensore dell'indagato
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Trivellazioni petrolifere, Modica non può tacere
News Successiva
Ibla Buskers 2019, artisti di strada e memoria storica