Italia

Conte: le nostre migliori energie per rendere l'Italia migliore

Forti di un programma che guarda al futuro

0

0

0

0

0

Conte: le nostre migliori energie per rendere l'Italia migliore Conte: le nostre migliori energie per rendere l'Italia migliore

"Forti di un programma che guarda al futuro dedicheremo con questa squadra le nostre migliori energie, competenze, la nostra piu intensa passione a rendere l'Italia migliore". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, uscendo dal colloquio con il capo dello Stato, Sergio Mattarella, con il quale ha sciolto positivamente la riserva, dando il via al nuovo Governo.

Questa la lista dei ministri letta dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte: Interno, Luciana Lamorgese; Economia e Finanze, Roberto Gualtieri; Affari Esteri e Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio; Lavoro e Politiche Sociali, Nunzia Catalfo; Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli; Difesa, Lorenzo Guerini; Rapporti con il Parlamento, Federico D'Inca'; Innovazione, Paola Pisano; Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone; Affari regionali, Francesco Boccia; Sud: Giuseppe Provenzano; Pari Opportunita' e Famiglia, Elena Bonetti; Affari europei, Enzo Amendola; Giustizia, Alfonso Bonafede; Ambiente, Sergio Costa; Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli; Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Teresa Bellanova; Istruzione, Universita' e Ricerca, Lorenzo Fioramonti; Beni e Attivita' Culturali e Turismo, Dario Franceschini; Salute, Roberto Speranza; Sport e alle Politiche Giovanili, Vincenzo Spadafora. Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro.

0

0

0

0

0

ConteNostreMiglioriEnergieItaliaMigliore
Commenti
Conte: le nostre migliori energie per rendere l'Italia migliore
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Conte è atteso oggi al Quirinale
News Successiva
Salvini: al Governo persone sbagliate al posto sbagliato