Dopo l'allarme lanciato da PD

Contrada Michelica a Modica, sindaco Abbate: terrorismo mediatico

Il sindaco accusa il PD di fare terrorismo mediatico

Inutili allarmismi sulla zona artigianale di contrada Michelica a Modica. E' il sindaco Abbate a dichiararlo dopo l'intervento del PD nei giorni scorsi. "Questi signori dovrebbero capire che non bisogna fare terrorismo mediatico su queste cose per rispetto nei confronti di privati e aziende che hanno investimenti in corso o in programma in questo ambito.

Avevamo già spiegato in Consiglio Comunale, a chi poi ha firmato il comunicato stampa, quale era la realtà dei fatti. Non c’è però peggior sordo di chi non vuole sentire. O capire in questo caso, visto che il solito comunicato per giustificare la loro presenza tra i banchi dell’opposizione lo devono pur fare - dichiara Abbate- che chiarisce che con determinazione del segretario generale n°1719 del 2 luglio 2018 è stata effettuata l’approvazione degli elaborati di adeguamento del PRG al decreto di approvazione DDG 214 del 22/12/2017. Detti elaborati sono scaricabili dal sito istituzionale del Comune di Modica e contengono sia i grafici che le norme di attuazione ove è evidente che le zone D1 (insediamenti artigianali di completamento) sono fatte salve. Fra queste proprio la zona artigianale di c.da Michelica (art.49 delle norme di attuazione).

Sono fatte salve inoltre le zone CL, cioè le zone C con lottizzazioni e programmi costruttivi in corso (lottizzazioni convenzionate). “Da queste semplice righe si capisce benissimo quale è la realtà dei fatti che è alla portata di tutti. L’unica spiegazione plausibile per questo loro ennesimo strafalcione, possiamo immaginare di imputarla all’assenza in aula, al momento della discussione, di tecnici del settore tra le fila dell’opposizione che evidentemente non sono stati neanche interpellati prima di scrivere il comunicato. Almeno ci auguriamo”.