I contributi per la differenziata sono inconsistenti

La Sicilia invasa dalla spazzatura, intervento di Fare Verde Vittoria

E si perde tempo a discutere

Il territorio siciliano invaso da montagne di spazzatura mentre si perde tempo in chiacchiere su proposte, sistemi innovativi di raccolta differenziata, termovalorizzatori, esperti. Sulla questione interviene Fare Verde Vittoria che evidenzia: "Si prende tempo con puerili rimpalli di responsabilità fra Regione ed enti locali ma l’indignazione di chi dovrebbe invertire questo disastro è sterile".

Inesistente il contributo alla raccolta differenziata dei centri di compostaggio, solo quattro funzionanti su venti nell’ Isola, discariche al collasso senza un piano progettuale e coordinato fra Comuni e Province per creare nuovi centri di conferimento e centri di raccolta per la differenziata. Non bastano sanzioni e ultimatum per risolvere “l’emergenza rifiuti”se non viene creato un circuito trasparente a supporto dei Comuni e dei cittadini siciliani che debbono e vogliono tentare una crescita culturale e civile del territorio, cercando nei rifiuti risorse economiche e nuove possibilità di posti di lavoro e non soluzioni emergenziali nell’assoluto mancato rispetto di qualsiasi regola proprio perché “voluta emergenza”.

Anche il nostro territorio, denuncia Fare Verde Vittoria, non è esente da questo scempio ambientale, dove nelle campagne proliferano enormi discariche a cielo aperto, spesso incendiate con emissione di diossina, penoso scenario per la gente locale e biglietto da visita infamante per chiunque venga a visitare il nostro territorio a discapito di sviluppo economico turistico. Occorrono immediate soluzioni .. non è più tempo di rimandare, il Pianeta è allo stremo. Finché non avremo chiara la consapevolezza che la nostra sopravvivenza è strettamente correlata al buono stato di salute di Madre Terra, avremo imboccato un sentiero senza sbocco che inesorabilmente porterà noi tutti ad essere vittima e carnefice di uno scempio che non avrà eguali contro cui i nostri figli nulla potranno se no maledire coloro i quali potevano e son rimasti inetti.