Politica

Chiaramonte Gulfi

Devastante incendio tra Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo

Ragusa: ci sono i protocolli regionali, dobbiamo sforzarci di attuarli

0

0

0

0

0

Devastante incendio tra Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo Devastante incendio tra Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo

Il devastante incendio di Monterosso e Chiaramonte Gulfi, l’on. Ragusa: ci sono i protocolli regionali, dobbiamo sforzarci di attuarli per monitorare in maniera capillare l’intero territorio. “La gravità dell’episodio verificatosi in queste ultime ore sui territori comunali di Monterosso e Chiaramonte ci impone di attuare uno sforzo sinergico per dare attuazione al protocollo regionale esistente che punta ad evitare il propagarsi di incendi di tale portata”. E’ quanto sottolinea il deputato regionale Orazio Ragusa che illustra i contenuti del suddetto protocollo. “Che punta – spiega – alla piena collaborazione tra azienda demanio forestale, corpo forestale, protezione civile, associazioni di categoria come Confagricoltura e Coldiretti, oltre alle associazioni di volontariato. Il protocollo si prefigge come obiettivo il monitoraggio completo del territorio che, nel nostro caso, può avvenire in maniera ancora più capillare considerato che la provincia di Ragusa è meno estesa in rapporto ad altri territori provinciali siciliani.

E’, però, necessario che i controlli possano essere effettuati ovunque, proprio facendo affidamento sullo spirito attuativo del protocollo di cui stiamo parlando. Se, ad esempio, c’è un privato che appicca il fuoco sul proprio terreno per ripulirlo e poi perde il controllo delle fiamme, il monitoraggio esteso dovrebbe consentire di prevenire che l’incendio così generato possa propagarsi altrove in tempi rapidi, favorito, tra l’altro, come nel caso di questi giorni, dalle roventi temperature che non hanno risparmiato neppure la nostra provincia”. “Ognuno dei rappresentanti degli enti e delle associazioni che devono dare attuazione al protocollo – aggiunge ancora l’on. Ragusa – è chiamato a farsi carico di un’azione di monitoraggio completa, attivando un circuito virtuoso legato alla prevenzione, avviando un percorso di collaborazione il più concreto possibile.

Gli strumenti, insomma, ce li abbiamo. Ora, però, dobbiamo cercare di utilizzarli nella maniera più proficua possibile”.

0

0

0

0

0

Incendio chiaramonte gulfi
Incendio monterosso almo
Orazio ragusa
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Devastante incendio tra Chiaramonte Gulfi e Monterosso Almo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Modica, Vito D'Antona e le finte inaugurazioni di Abbate
News Successiva
Ragusa, a San Giacomo l'acqua esce di colore marrone