Italia

Governo Draghi

Nuovo decreto e scuola: le nuove regole dopo Pasqua

Scuola in presenza fino alla prima media anche in zona rossa

8

0

0

0

0

Nuovo decreto e scuola: le nuove regole dopo Pasqua Nuovo decreto e scuola: le nuove regole dopo Pasqua

Scuola in presenza fino alla prima media anche in zona rossa. Senza possibilità per le Regioni di derogare, optando per la didattica a distanza. E' quanto prevede la bozza del nuovo decreto con le misure anti Covid che a minuti sarà sul tavolo del Consiglio dei ministri. "Dal 7 aprile al 30 aprile 2021, è assicurato in presenza sull’intero territorio nazionale lo svolgimento dei servizi educativi per l'infanzia di cui all'articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65 e dell’attività scolastica e didattica della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e del primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado. La disposizione di cui al primo periodo non può essere derogata da provvedimenti dei Presidenti delle Regioni, delle Province autonome", si legge infatti nel testo.

In zona arancione, visto che la zona gialla viene messa al bando in tutta Italia fino al 30 aprile, si andrà in scuola in presenza fino alla terza media, al liceo e alle superiori deve essere garantita una percentuale di lezioni in Aula che varia dal 50 al 75%.  "Nella zona rossa le attività didattiche del secondo e terzo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado nonché le attività didattiche della scuola secondaria di secondo grado si svolgono esclusivamente in modalità a distanza. Nelle zone gialla e arancione - si legge - le attività scolastiche e didattiche per il secondo e terzo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado si svolgono integralmente in presenza. Nelle medesime zone gialla e arancione le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica, ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, affinché sia garantita l'attività didattica in presenza ad almeno il 50 per cento, e fino a un massimo del 75 per cento, della popolazione studentesca mentre la restante parte della popolazione studentesca delle predette istituzioni scolastiche si avvale della didattica a distanza".

8

0

0

0

0

Nuovo decreto
Scuola
Pasqua
Scuola in presenza
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Nuovo decreto e scuola: le nuove regole dopo Pasqua
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Assegno unico figli di 250 euro, Bonetti: momento storico
News Successiva
Decreto Covid, vietate visite parenti: le nuove regole dal 7 al 30 aprile