Economia

Comune Pozzallo, piattaforma agroalimentare Sicilia Next 2021

Presentata a Palazzo di città

0

0

0

0

0

Comune Pozzallo, piattaforma agroalimentare Sicilia Next 2021 Comune Pozzallo, piattaforma agroalimentare Sicilia Next 2021

Presentata a palazzo di città di Pozzallo la piattaforma filiera agroalimentare Sicilia next 2021 della Cna. Il Sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna e l’Assessore alle Attività Produttive Giuseppe Privitera hanno incontrato, stamane, il Responsabile cittadino della CNA Enzo Spatola ed una delegazione di imprenditori della filiera agroalimentare per discutere delle problematiche afferenti il comparto, uno dei più penalizzati dalla pandemia. Nel corso dell’incontro, svoltosi in un clima di cordialità e di reciproca collaborazione, è stata presentata la piattaforma filiera agroalimentare “Sicilia Next 2021” che contiene tutta una serie di richieste che il Comune di Pozzallo, insieme agli altri comuni che aderiscono all’iniziativa, si impegna a sottoporre al Governo Nazionale e a quello Regionale. Nel dettaglio si chiede al Governo Regionale: un intervento della Rete siciliana dei Consorzi Fidi, l’aumento della dotazione finanziaria del Fondo Sicilia per la ricettività e la ristorazione gestito da IFIS, l’accelerazione del Fondo riprese artigiani e l’utilizzo del Fondo decentrato.

Al Governo Nazionale si chiede l’abbattimento del costo del lavoro, l’esenzione delle imposte locali, l’ampliamento del plafond di credito garantito dallo Stato, un intervento a favore degli affitti ed il prolungamento dell’orario delle attività di ristorazione in zona gialla.

0

0

0

0

0

Agroalimentare sicilia
Comune pozzallo
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Comune Pozzallo, piattaforma agroalimentare Sicilia Next 2021
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Fiorai e Covid, crisi nera a Ragusa: chiude il 30%
News Successiva
Sport e Salute, Ragusa chiede finanziamento per Sport nei parchi