Sicilia

Sicilia

Naufragio migranti davanti Libia: fermato timoniere

Favoreggiamento dell'immigrazione clandestina aggravato e naufragio

0

0

0

0

0

Naufragio migranti davanti Libia: fermato timoniere Naufragio migranti davanti Libia: fermato timoniere

Trapani - La Polizia di Stato di Trapani ha fermato, con le accuse di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina aggravato e naufragio, un ventunenne del Ciad che sarebbe stato alla guida del gommone naufragato l'11 novembre scorso a largo delle coste libiche. Il natante, soccorso dalla nave Open Arms, aveva a bordo circa 120 persone, di cui 6 rimaste vittime del naufragio. I migranti soccorsi erano stati trasportati sulle coste siciliane e posti in regime di quarantena, in attesa di poter essere trasferiti nelle strutture di accoglienza, dice la Squadra Mobile di Trapani. Al termine degli interrogatori dei testimoni e di ulteriori approfondimenti investigativi, i poliziotti hanno individuato il presunto conducente dell'imbarcazione naufragata.

“Decisive le ricostruzioni effettuate attraverso le testimonianze dei migranti che hanno raccontato la dinamica del viaggio, culminato con la rottura dello scafo in gomma e la caduta in mare degli occupanti, nonché offerto significativi elementi indiziari a carico dell'indagato" dice la polizia.

0

0

0

0

0

Naufragio
Naufragio migranti
Fermato timoniere
Immigrazione clandestina
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Naufragio migranti davanti Libia: fermato timoniere
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Scoperto mattatoio abusivo a Paternò
News Successiva
Covid: Sicilia e Liguria in zona gialla