Economia

Fiat Chrysler Automobiles, spunta l'ipotesi di una fusione con Psa

L'operazione darebbe vita a un gigante di quasi 50 miliardi

Fiat Chrysler Automobiles starebbe valutando con PSA Group una possibile fusione. Lo rivela il Wall Street Journal. L'operazione darebbe vita a un gigante del valore di quasi 50 miliardi.

"Apprendiamo di indiscrezioni su colloqui in corso tra Fca e Peugeot per una possibile fusione. Per la Fiom le priorita' sono rilanciare sviluppo e produzione in Italia e tutelare l'occupazione", afferma in una nota Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive. "Dal momento che stiamo parlando di una questione che riguarda due multinazionali e anche due Paesi e' indispensabile che non rivediamo quello che e' successo con la vicenda Renault, ma che il Governo e la Presidenza del Consiglio tutelino la capacita' di ricerca e sviluppo che abbiamo nel nostro Paese perche' da questo dipende tutto il mondo della componentistica dell'Italia, in un momento di grande trasformazione del settore dell'automotive - aggiunge -.

Abbiamo un interesse comune nel nostro Paese ed e' legata al fatto che c'e' una capacita installata di produrre 1,5 milioni di veicoli in Italia: qualsiasi ipotesi di accordo, fusione o joint venture deve partire dalla piena occupazione e produzione degli stabilimenti italiani".

(ITALPRESS)