La nota di Idea Liberale

Giovedì a Vittoria il presidente Musumeci per parlare di infrastrutture: è assurdo

"Prima sarebbe meglio fargli vedere il degrado dell'autoporto"

Giovedì arriva a Vittoria il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci per parlare di infrastrutture, idea liberale: “Prima, però, sarebbe meglio fargli vedere lo stato di degrado in cui versa l’autoporto di contrada crivello”.

In vista dell’appuntamento di giovedì a Vittoria, nella sala conferenze Emaia, con riferimento all’incontro del governatore Nello Musumeci con la cittadinanza per parlare di mobilità e infrastrutture, Idea Liberale intende ricordare al presidente della Regione che, a tal proposito, la città ipparina sconta un ritardo atavico per quanto concerne il completamento dell’autoporto di contrada Crivello. “L’ultima tranche che dovrebbe essere erogata per il completamento dell’infrastruttura, che al momento si può considerare alla stregua di una vera e propria cattedrale nel deserto – spiegano il presidente Giuseppe Scuderi con Valentina Tagliarini – dovrebbe essere erogata proprio dalla Regione ma questo, con tutta evidenza, forse il governatore lo ha dimenticato.

Non è nostra intenzione polemizzare, a maggior ragione su un argomento di così cruciale impatto per lo sviluppo del nostro territorio, ma non abbiamo potuto fare a meno di effettuare un sopralluogo sul sito per verificare come stiano le cose. Bene, lo stato di salute dell’opera è peggiore di quanto avessimo mai potuto immaginare. Infatti, oltre al discorso legato alla mancata esecuzione di interventi tesi a ultimare i lavori già compiuti, ci siamo trovati dinanzi, arrivati all’ingresso, a una serie di cumuli di spazzatura abbandonati dai soliti incivili e che, però, stanno deturpando in maniera seria l’area d’accesso della struttura. Per non parlare delle sterpaglie che crescono liberamente senza che nessuno si preoccupi di contenerle.

Un quadro davvero desolante che ci spinge, in maniera concreta, a chiedere l’intervento del Comune e, perché no, anche della Regione affinché si possano attivare tutte le misure necessarie in cantiere e nelle zone immediatamente limitrofe per scongiurare il proliferare di questo disagio. Siamo rimasti sinceramente amareggiati per avere constatato lo stato di poca cura in cui l’infrastruttura è tenuta. E, soprattutto, torniamo a sollecitare il governatore a fornire quelle risposte che tutta la comunità vittoriese si attende da tempo. Eravamo stati bistrattati dal precedente governo regionale, che ci aveva lasciato senza risposte, ma lo stesso, per svariati aspetti, sta succedendo con quello attuale.

Come Idea Liberale chiediamo a Musumeci di spendere risorse concrete a vantaggio della crescita delle attività produttive che hanno fatto la storia della nostra isola”.