Tcenologia

Internet ultraveloce arriva nei piccoli comuni della Carnia

Sarà come connettersi in una grande città

Navigare sul web in un piccolo comune della Carnia sara' come connettersi da una grande citta': e' stata aperta ad Ampezzo (Udine) la commercializzazione dei servizi in fibra ottica sulla rete "future proof" che Open Fiber sta realizzando sul territorio del Friuli Venezia Giulia nell'ambito del piano BUL di Infratel, societa' del Mise.

Ampezzo e' il primo comune collaudato nelle aree bianche della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia. Sono stati investiti circa 230mila euro per collegare le 784 unita' immobiliari di Ampezzo alla banda ultra larga, attraverso una rete di circa 21 chilometri (di cui il 90% realizzata sfruttando infrastrutture esistenti, soprattutto di Insiel). "Il nostro piano nasce per azzerare il digital divide del Paese - ha sottolineato Marco Martucci, Responsabile Network & Operations Area Nord Est di Open Fiber - e da oggi siamo un po' piu' vicini a centrare questo straordinario obiettivo. L'apertura che annunciamo oggi e' il punto di svolta del progetto in Friuli Venezia Giulia: finora abbiamo sempre parlato di un'infrastruttura in costruzione, da oggi abbiamo una rete in fibra ottica finalmente collaudata, che abilitera' servizi innovativi per cittadini, imprese, pubblica amministrazione, come la telemedicina, lo streaming online di contenuti in HD e 4K, il telerilevamento ambientale".

(ITALPRESS)