Ieri due processioni del simulacro

In archivio a Monterosso Almo la festa di Maria Santissima Bambina

E' stata l'ultima delle feste religiose del periodo estivo

Si sono chiusi ieri a Monterosso Almo i festeggiamenti in onore di Maria Santissima Bambina, ultima delle feste religiose del periodo estivo. Il simulacro di Sant’Anna e di Maria Santissima Bambina è stato portato in processione per due volte lungo le vie del centro montano, considerato uno dei borghi più belli d’Italia.

In mattinata, l’uscita del simulacro dalla chiesa di Sant’Anna è stato caratterizzato dall’esplosione di ‘nzaireddi colorati che non hanno mancato di attirare l’attenzione di tutti i presenti. Ha preso poi il via il corteo processionale snodatosi per le strade principali di Monterosso Almo, salutato in maniera festante da tutti i residenti e dai visitatori presenti. Il simulacro è poi rientrato nella chiesa di San Giovanni. Nel pomeriggio, un altro momento significativo è stato caratterizzato dalla tradizionale cena, tenutasi in piazza Rimembranza, con la vendita di tutti i doni messi a disposizione dai fedeli per la raccolta di fondi a fini benefici. In serata, dopo la messa presieduta dall’arciprete don Giuseppe Antoci, la seconda processione con il simulacro che è uscito dalla chiesa di San Giovanni e il cui transito, anche in questo caso, ha interessato le vie principali del centro montano.

Dopo il passaggio in corso Umberto, il simulacro è rientrato nella chiesa di Sant’Anna. In serata, lo spettacolo pirotecnico curato dalla ditta La Rosa international fireworks di Lorenzo e Paolo La Rosa da Bagheria che ha riscosso il plauso di tutti i presenti. E’ andata in archivio, dunque, un’edizione della festa molto partecipata e che ha coinvolto tutti i fedeli e i devoti di Maria Santissima Bambina che, a Monterosso Almo, sono davvero numerosi.