Italia

A Misano le Yamaha lanciano la sfida a Marquez

Per la supremazia nel Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini

0

0

0

0

0

A Misano le Yamaha lanciano la sfida a Marquez A Misano le Yamaha lanciano la sfida a Marquez

Le Yamaha lanciano la sfida a Marc Marquez per la supremazia nel Gran Premio di San Marino e Riviera di Rimini. Sulla pista "Marco Simoncelli" di Misano Adriatico, infatti, Maverick Vinales firma il miglior tempo delle libere, precedendo di soli 57 millesimi Fabio Quartararo.

Marc Marquez e' terzo a tre decimi. Valentino Rossi con la seconda Monster Energy e' a sette decimi dal compagno di team mentre Franco Morbidelli mette la quarta M1 tra i primi cinque a mezzo decimo dal pesarese. Su un'asfalto che ha perso grip dopo alcune sistemazioni, le moto dei tre diapason che solitamente soffrono la scarsa aderenza, invece, in questo primo giorno di prove sembrano essere quelle da battere, ma bisogna ricordare che come al solito Marquez con la Honda Hrc ha lavorato piu' sul passo gara che sulla ricerca della velocita' finale.

La terza sessione di prove libere di sabato mattina e le qualifiche, forse, renderanno piu' chiara la situazione. Chi dovra' lavorare duro per recuperare terreno sono gli uomini della Ducati. Le moto bolognesi, vittoriose l'anno scorso con Andrea Dovizioso, mostrano di soffrire moltissimo lo scarso grip del nuovo asfalto, pagando un secondo alle Yamaha, con il test driver Michele Pirro settimo, dietro anche alla KTM di Pol Espargaro', ma davanti ai due piloti ufficiali Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso, rispettivamente ottavo e decimo.

0

0

0

0

0

MisanoYamahaLancianoSfidaMarquez
Commenti
A Misano le Yamaha lanciano la sfida a Marquez
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Conte: non è un Governo contro qualcuno
News Successiva
Berlusconi: chi lavora per sostegno del Conte Bis è fuori da Forza Italia