Politica

Governo, Salvini: Pd-M5S da brividi, da Lega porte aperte per evitare Renzi

"Mi auguro che nessuno pensi di lasciare l'Italia in mano al Partito Democratico"

Governo, Salvini: Pd-M5S da brividi, da Lega porte aperte per evitare Renzi. "Mi auguro che nessuno pensi di lasciare l'Italia in mano al Partito Democratico che ha perso tutte le elezioni e ne ha combinate di cotte e di crude. Una ipotesi di un esecutivo PD-M5S sta facendo rabbrividire i cittadini di mezza Italia".

Cosi' il leader della Lega Matteo Salvini, nel corso di una diretta facebook al Viminale, commenta l'incontro previsto per oggi tra gli esponenti del MoVimento 5 Stelle e del Partito Democratico per verificare se vi sia una effettiva possibilita' di creare una nuova maggioranza di governo. Secondo il ministro dell'Interno, infatti, se qualcuno sta pensando di riportare al governo "Renzi, Boschi, Lotti, Boldrini che gli italiani hanno cacciato dalla porta io dico no. Pur di evitare questo dico che le porte e le vie del Signore e della Lega sono infinite, perche' rivedere al governo Renzi e Boschi non e' accettabile. C'e' un minimo di dignita' da preservare".

Salvini infine ribadisce quanto detto ieri al termine delle consultazioni con il Capo dello Stato: "La via maestra e' sempre quella delle elezioni, quando non ci sono maggioranze chiare e progetti comuni sono gli italiani a dovere dire la propria", e assicura che "se si vota in autunno di governi che fanno la manovra economica entro la fine dell'anno ne fai due. Se voti entro novembre, entro dicembre hai una nuova manovra economica che per la Lega sara' forte, coraggiosa e di buon senso, che oltre a non aumentare l'Iva ridurra' abbondantemente le tasse che sono fuori controllo".

(ITALPRESS)