Italia

Matteo Salvini: nessun rimpasto di Governo

L'ultima delle cose che ci interessano è avere qualche poltrona in più

0

0

0

0

0

Matteo Salvini: nessun rimpasto di Governo Matteo Salvini: nessun rimpasto di Governo

Matteo Salvini: nessun rimpasto di Governo. "L'ultima delle cose che ci interessano e' avere qualche poltrona in piu'". Cosi' il ministro dell'interno Matteo Salvini nel corso di un comizio a Sabaudia dopo lo scontro tra Lega e Movimenti Cinque Stelle in Senato sulla Tav.

"Non ci interessa chiederlo, quello accadeva in passato - continua Salvini - Le sette poltrone della Lega sono a disposizione degli italiani. O si possono fare le cose o la parola torna al popolo, non ci sono mezze misure. Non uscira' mai una parola negativa su Luigi Di Maio e sul premier Conte perche' abbiamo lavorato assieme. Qualcosa si e' rotto negli ultimi mesi. L'Italia ha bisogno di si', l'Italia con i no non va da nessuna parte. Non mi interessano due ministri in piu' ma potere fare le cose. Se dovessi rendermi conto che le cose non si possono piu' fare e' inutile andare avanti. E' come in un matrimonio e ne ho una certa esperienza, vedremo".

"Lunedi' saremo a Roma per fare qualche chiacchierata - prosegue Salvini - Se occorre fare una scelta bisogna farla subito, gli italiani non possono sopportare altri litigi, se si puo' lavorare bene si lavora. Altrimenti eterna gratitudine per quello che abbiamo fatto fino a oggi ma la sorte torna nelle mani del popolo italiano". Intanto la conferenza stampa del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e' stata rinviata a data da destinarsi.

0

0

0

0

0

Salvini
Nessun
Rimpasto
Governo
Politica
Tav
Commenti
Matteo Salvini: nessun rimpasto di Governo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Omicidio Roma, morto Fabrizio Piscitelli capo ultras lazio detto Diabolik
News Successiva
Berlusconi chiede il voto anticipato no ad altre maggioranze