Il 49enne scilitano scomparso recentemente

La moglie di Salvatore Giannone: grazie agli angeli che ci sono stati accanto

Ringrazia pubblicamente tutti

Marisa, la moglie di Salvatore Giannone, il 49enne sciclitano morto dopo avere lottato contro un male incurabile e molto conosciuto in città per la sua professione di autista dell'Ast, ha chiamato la nostra redazione per ringraziare pubblicamente quanti le sono stati accanto in questi giorni così difficili e bui.

Marisa ci tiene a ringraziare quelli che definisce angeli: Peppe, Angela, Nino, Giovanni e Giusy. Il suo grazie va anche a tutti i gruppi di preghiera, laici e religiosi, italiani e messicani che li hanno sostenuti nel corso della malattia. Marisa ringrazia quanti le hanno manifestato affetto e amicizia, di persona e on-line e quanti hanno ricordato con affetto la persona perbene, disponibile e discreta che è stato il marito Salvatore. La signora Marisa ha voluto ringraziare anche la nostra redazione.