Benessere

Dieta gonfiore intestinale per dimagrire: contro pancia gonfia

Riduce il fastidioso meteorismo

La dieta per gonfiore intestinale aiuta a liberarsi di qualche chilo e a ridurre il fastidioso problema della pancia gonfia e del meteorismo. La dieta per il gonfiore intestinale è un regime alimentare che elimina periodicamente o definitivamente la molecola nutrizionale o l'alimento responsabile dei gas in eccesso.

Ecco uno schema della dieta per il gonfiore intestinale e gli alimenti che si devono inserime nel regime alimentare giornaliero. Colazione a scelta tra uno di questi menù: uno yogurt con 2-3 gallette di riso soffiato spalmate con marmellata o miele; una tazza di caffè d’orzo dolcificata con miele o malto, due fette biscottate e uno yogurt; un tè verde dolcificato con miele o con malto e 4-5 biscotti secchi (magari di riso soffiato); una tazza di latte e orzo dolcificata con malto o con miele e 2-3 gallette di riso o 2-3 fette biscottate integrali. Spuntino di metà mattina o pomeridiano a scelta tra: un frutto (meglio se non acido come una banana, una mela, due fette di ananas fresco), anche sotto forma di succo, spremuta o frullato non dolcificato; una coppetta di macedonia; uno yogurt alla frutta. Pranzo: fatelo diventare, se riuscite, il pasto principale della giornata.

Anche l’orario conta, meglio pranzare entro le 15 del pomeriggio, approfittando del momento in cui gli ormoni che regolano la digestione e il metabolismo sono ancora belli “attivi”. Ecco come costruire un buon pranzo-tipo: Riso o pasta con un ragù di pesce (ad esempio rana pescatrice, merluzzo, salmone fresco) e condimento a crudo, una porzione di verdure alla piastra o al vapore (o un’insalata fresca) insaporite con olio evo, pepe e un pizzico di zenzero (che ha un effetto carminativo); minestra di legumi o zuppa di legumi, una porzione di verdure fresche o cotte. Pasta o riso con le verdure saltate (carciofi, asparagi, spinaci, radicchio… a scelta), una porzione di verdure al vapore e due fette di prosciutto cotto magro o di bresaola senza aggiunta di grassi.

Cena: il pasto finale della giornata dovrebbe essere molto leggero, con una base proteica e una bella porzione di verdure. Ecco cosa mangiare: un pesce (inclusi molluschi come polpo, seppie e calamari) cucinato al vapore, al forno (in cartoccio) o in padella e insaporito con erbe (alloro, maggiorana), odori e spezie digestive come il pepe e lo zenzero e olio a crudo, una generosa porzione di verdure (anche miste tra crude e cotte) e un panino integrale leggermente tostato oppure una fetta di formaggio fresco alla piastra (o una porzione di ricotta) con contorno di verdure saltate in padella o cotte al forno e un panino integrale tostato (o due gallette di riso soffiato) o ancora due uova all’occhio di bue con contorno di verdure in padella – spinaci, asparagi, zucchine eccetera – un panino integrale tostato o ancora una porzione di pollo o di coniglio cucinati in modo leggero (in padella, alla piastra, al vapore eccetera) con contorno di verdure fresche e due o tre gallette di riso soffiato. Ecco le altre diete sul nostro sito.