Operazione dei Carabinieri di Vittoria

Rubata energia elettrica per 63 mila euro, due arresti a Scoglitti

Ai domiciliari due persone di 69 e 64 anni

I Carabinieri della Compagnia di Vittoria hanno arrestato due persone per furto di energia elettrica. Nell'ambito di servizi di controllo del territorio, volti a contrastare i reati predatori, con particolare attenzione ai furti di energia elettrica e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati eseguiti numerosi controlli e diverse perquisizioni veicolari e domiciliari.

All’esito di tale attività, i carabinieri della Stazione di Scoglitti hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di furto aggravato di energia elettrica un pensionato 69enne e un bracciante agricolo 64enne, entrambi domiciliati a Vittoria. In particolare, i militari dell’ Arma, a seguito di mirati controlli fatti congiuntamente a personale specializzato dell’ ENEL, hanno accertato che, all’interno dell’ azienda agricola degli arrestati, era stato costruito un allaccio abusivo, mediante un bypass di fili, che collegava il contatore dell’energia elettrica alla pubblica illuminazione. Il danno erariale complessivo stimato ammonterebbe a 63 mila euro circa. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni su disposizione dell’ Autorità Giudiziaria di Ragusa.