Cronaca

Ladri di carrube a Modica: presi rumeni recidivi

Arrestati dai carabinieri di Modica

0

0

0

0

0

Ladri di carrube a Modica: presi rumeni recidivi Ladri di carrube a Modica: presi rumeni recidivi

Modica (RG) – Ancora un furto di baccelli di carrube. I Carabinieri della Compagnia di Modica arrestano due Rumeni, recidivi. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Modica, nel corso della mattinata odierna hanno tratto in arresto due uomini, entrambi di nazionalità Rumena, colti in flagranza del reato di furto di carrube. I due malviventi, senza alcun timore ed alla luce del sole si erano introdotti un terreno recintato - adiacente la stradella di campagna denominata Vanella 47, agro di Modica e con naturalezza hanno iniziato a rubare il prezioso frutto; da qualche anno, infatti, si è sviluppato un mercato assai importante intorno ai “Carati” contenuti nei baccelli di carrube, utilizzati nell’alimentazione, sia umana che animale, ma soprattutto nell'industria alimentare come additivo.

I Militari in servizio preventivo, proprio per contrastare i reati predatori, al loro passaggio lungo la s.p. Sorda – Scicli hanno notato i due uomini, uno sull’albero e l’altro a terra, che mostravano segni di inquietudine; fatti i necessari controlli hanno accertato che stavano rubando il costoso prodotto e che, per lo stesso motivo, entrambi, erano già stati tratti in arresto lo scorso 4 agosto 2021. Immediatamente, anche questa volta, i due uomini sono stati tradotti in caserma ove, dopo le formalità di rito, su disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura di Ragusa, sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. La refurtiva composta da oltre 250 kg. di carrube, è stata sequestrata e poi restituita al legittimo proprietario.

 

0

0

0

0

0

Ladri
Carrube
Carabinieri modica
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Ladri di carrube a Modica: presi rumeni recidivi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Mille bare insepolte a Palermo, alcune si spaccano e altre scoppiano
News Successiva
Auto esplode in un cantiere a Ragusa: forti boati in viale delle Americhe