Sicilia

Gela

Gela, 4 infermieri vaccinati sono positivi al Covid: sintomi influenzali

I quattro infermieri con sintomi influenzali

0

0

0

0

0

Gela, 4 infermieri vaccinati sono positivi al Covid: sintomi influenzali
Gela, 4 infermieri vaccinati sono positivi al Covid: sintomi influenzali

Quattro infermieri già vaccinati sono risultati positivi al Covid 19. I quattro infermieri, tutti in servizio nell'ospedale di Gela, in provincia di Caltanissetta, sono risultati positivi al coronaviru nonostante avessero nei mesi scorsi già avuto somministrata la seconda dose di vaccino. I quattro hanno lievi sintomi influenzali ed ora i sindacati Nursind e Uil Fpl chiedono di avviare uno screening dei lavoratori per misurare il livello degli anticorpi. "E' paradossale che ancora oggi gli operatori sanitari si trovino nuovamente a fronteggiare l'emergenza nell'emergenza: ma quella di infettarsi appare superflua" dicono i segretari sindacali dell'ospedale Domenico Corfù e Giuseppe Di Fede.

Secondo i sindacati, la campagna vaccinale è iniziata nell'ospedale il 31 dicembre scorso e i richiami sono stati fatti il 23 gennaio "per cui è opportuno adesso verificare la risposta del sistema immunitario degli operatori sanitari. E' fondamentale effettuare uno screening per coloro che sono già vaccinati, che operano nei reparti con pazienti fragili - dicono - e che potrebbero involontariamente diventare veicolo di contagio essi stessi nel momento in cui si infettano anche se già sottoposti alla seconda dose".

0

0

0

0

0

Covid
Infermieri positivi
Vaccinati
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Gela, 4 infermieri vaccinati sono positivi al Covid: sintomi influenzali
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Denise Pipitone: interrogato ex fidanzato della sorellastra
News Successiva
Un monolite e serie biscotti vegani per ricordare Sebastiano Tusa