Sport

Gsd ALmo 1966, al raduno collegiale di Monterosso

La verifica dei passi in avanti compiuti dal gruppo

0

0

0

0

0

Gsd ALmo 1966, al raduno collegiale di Monterosso Gsd ALmo 1966, al raduno collegiale di Monterosso

Si comincia già a vedere e a comprendere di quale pasta sono fatti gli atleti che compongono il gruppo del Gsd Almo 1966. La squadra si è ritrovata, sabato e domenica scorsi, in raduno collegiale, agli ordini dei direttori sportivi Enrico Tela e Vincenzo Figura per animare una serie di test sul campo, e non solo, finalizzati a preparare nella maniera migliore i primi impegni della nuova stagione. A Monterosso, i componenti della squadra hanno dapprima sostenuto, nella mattinata di sabato, i test incrementali che hanno consentito allo staff tecnico di farsi una idea di massima circa la bontà del lavoro svolto finora. Nel pomeriggio, poi, un’uscita di gruppo lungo le strade del Ragusano, con i ciclisti del sodalizio ibleo che hanno avuto modo di sperimentare il proprio rendimento sulle salite di Chiaramonte e di Monte Lauro. Anche la giornata di domenica è stata caratterizzata da un’uscita di gruppo, stavolta sul versante modicano, anche in questo caso con l’obiettivo di sperimentare da vicino i passi in avanti effettuati nella fase preparatoria delle scorse settimane.

“Siamo soddisfatti per l’esito del lavoro svolto – dicono Salvatore e Giuseppe D’Aquila del Gsd Almo – e siamo convinti che questi ragazzi ci daranno grandi soddisfazioni. E’ palpabile l’entusiasmo che anima il loro impegno e la voglia di ben figurare. Cercheremo di andare avanti con la stessa determinazione anche nel prossimo futuro. Intanto, i primi riscontri si possono definire senz’altro positivi e a breve dovrebbero arrivare una serie di riconoscimenti per il lavoro svolto e per l’impegno che la nostra società sta profondendo sempre più per la valorizzazione dei talenti che abbiamo in organico”.

0

0

0

0

0

Ciclismo
Gsd almo 1966
Articolo diRedazione

Quotidiano di Ragusa

Commenti
Gsd ALmo 1966, al raduno collegiale di Monterosso
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Coppa Italia, Conte: Per battere la Juve serve sfiorare la perfezione
News Successiva
Basta lo 0-0 contro l'Inter, Juve in finale di Coppa Italia